Home / Attualità / Cos’è la coscienza?
Cos è la coscienza
Cos è la coscienza

Cos’è la coscienza?

Cos’è la coscienza?

Per migliaia di anni, la coscienza e il suo significato sono stati oggetto di dispute feroci ed interminabili e ancora oggi psicologi e filosofi continuano a dissertare in modo animato su questo argomento. Per alcuni, coscienza significa coscienza di sé, ovvero consapevolezza del proprio comportamento, delle sue cause e dei suoi effetti. In questo senso, la coscienza è qualcosa che il regno vegetale “molto probabilmente” non possiede, che alcuni animali “forse” hanno e di cui, pare, sia dotata in abbondanza la maggior parte dell’umanità.

Un altro modo per definire la coscienza è quello che si serve dell’esperienza personale. Non siamo coscienti – in misura variabile – quando ad esempio dormiamo o siamo storditi dalla droga o da un colpo ricevuto; quando ci risvegliamo, però, siamo di nuovo ben coscienti. In questo senso, coscienza significa anche per noi uno stato cui partecipano tutti gli animali. Se l’incoscienza si prolunga, come nel coma profondo, occorre attuare speciali procedure mediche per impedire il decesso.

Il termine coscienza indica quel momento della presenza alla mente della realtà oggettiva sulla quale interviene la “consapevolezza” che le dà senso e significato, raggiungendo quello stato di “conosciuta unità” di ciò che è nell’intelletto. Il termine deriva dal latino e indica la consapevolezza che la persona ha di sé e dei propri contenuti mentali. In questo senso il termine “coscienza” viene genericamente assunto non come primo stadio di apprensione immediata di una realtà oggettiva, ma piuttosto come sinonimo di “consapevolezza” nel suo riferimento “alla totalità delle esperienze vissute in un dato momento o per un certo periodo di tempo”.

Gran parte delle polemiche sul significato profondo della coscienza ruotano attorno alla questione se questa rappresenta o meno un attributo “non fisico”, che trascende la comprensione scientifica. Alcuni tra coloro che sostengono che “cervello” e “mente” siano essenzialmente due entità distinte e separate, una quantitativa e l’altra qualitativa, considerano il solo cervello, e non la mente, accessibile all’analisi scientifica. Secondo questo punto di vista, al suo massimo livello, la coscienza umana è qualcosa di irraggiungibile: la mente è quindi davvero l’anima o lo spirito.

Prossimo articolo Hai mai sentito parlare della “Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie”?

Cos’è la coscienza?

About Francesco Russo

Mi chiamo Francesco Russo, nato a Benevento e residente a Roccabascerana (AV). Amo viaggiare, il trekking, healthy food e la cucina casareccia, strimpello il basso elettrico e nel weekend sono in pista come Marshall. Ho conseguito la Laurea Triennale in Ing. Civile e Ambientale. Ho iniziato ad interessarmi al mondo del Web Marketing e per trasformare questa passione in lavoro ho conseguito presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli il Master in e-Commerce Management. Mi occupo dello sviluppo di e-Commerce, Siti vetrina, Social e Blog, secondo le necessità dei clienti, cerco di interpretare al meglio quella che oggi chiamiamo SEO. Sono una persona di buona volontà, ma non uno specialista Francesco

Vedi Anche

Chi crede alle teorie cospirazioniste ha maggiori probabilità di commettere un crimine

Secondo una nuova ricerca le persone che sono più propense a credere nelle teorie del ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *