Home / Attualità / 6 situazioni in cui dovresti rivolgerti a uno psicologo

6 situazioni in cui dovresti rivolgerti a uno psicologo

Il supporto di uno psicologo può essere incredibilmente utile in una molteplicità di situazioni, ad esempio quando si soffre di disturbi d’ansia, quando si è vittime di traumi importanti, oppure quando si è immersi in relazioni complesse. Ma rivolgersi ad un professionista di questo tipo può essere assolutamente indicato anche quando non si riportano problemi specifici o patologie cliniche, bensì si desidera semplicemente prendersi cura al meglio della propria salute mentale e del proprio benessere psicologico.

Spesso le persone tendono a pensare di poter essere oggetto di scherno se scelgono di farsi supportare da uno psicologo e questo è di sovente il motivo principale che spinge molti a rinunciare a tale importante modalità di aiuto.

Una seduta dallo psicologo è un prezioso momento di confronto, che permette di parlare delle proprie emozioni liberamente e che può rivelarsi di un’efficacia estrema ed a volte inattesa. Quando si sente la necessità di parlare con qualcuno, bisognerebbe farlo e basta, senza ragionarci troppo su: la terapia può essere un’esperienza incredibilmente preziosa.

Quando vale la pena consultare uno psicologo? Sono numerose le motivazioni che possono spingere a chiedere il consulto di uno psicologo: tutte valide e legittime ragioni per cercare un sostegno professionale nelle proprie difficoltà.

Grandi cambiamenti

Eventi dal forte impatto emotivo, come un trasferimento in una nuova città o l’inizio di una nuova carriera lavorativa sono ottime occasioni per provare l’efficacia di una sessione di terapia, con uno psicologo di fiducia. Le novità possono essere mentalmente impegnative da gestire e seguire un adeguato percorso terapeutico può aiutare enormemente ad alleviare i sintomi di ansia e nervosismo. Inoltre, può essere una buona occasione per fare propri strumenti e abilità per reagire ai fattori di stress che la vita propone.

Isolamento e solitudine

Che ci si sia ritrovati costretti a letto per mesi a causa di un brutto incidente, o che siano semplicemente i propri pensieri a generare una spiacevole sensazione di solitudine, rivolgersi ad un terapista può aiutare a ottenere un immediato sollievo e sentirsi meno soli. La terapia di gruppo è un’altra valida opzione: anche il semplice fatto di avere un medico che riconosca le emozioni che si provano può fare davvero la differenza.

Sbalzi d’umore inaspettati

Gli sbalzi dell’umore possono sembrare un piccolo problema, ma in realtà non sono da sottovalutare e possono essere il segnale di un problema più profondo. Uno psicologo oppure un valido terapista possono aiutare a relazionarsi meglio con i pensieri ed i sentimenti che causano gli umori negativi e la fastidiosa discontinuità emotiva.

Uso di sostanze

L’uso di sostanze alternativa può sembrare un buon modo per affrontare i problemi e ritrovare almeno temporaneamente la felicità: una dipendenza da alcol, droghe o altre simili sostanze è però un importante campanello d’allarme, che segnala il momento di esternare i propri sentimenti e parlare con qualcuno. Quando si tratta di fronteggiare situazioni difficili,  è importante imparare a rivolgersi con fiducia alla terapia psicologica anziché abbandonarsi all’abuso di sostanze stupefacenti: questo permette di acquisire utili strumenti per gestire le emozioni e crescere come individui.

Problemi del sonno 

Quando i problemi del sonno si fanno importanti ed il ciclo sonno-veglia è significativamente compromesso, è fondamentale indagare le cause più profonde, che possono avere ad esempio radici in una depressione. Un’efficace terapia può essere la chiave per riportare la situazione alla normalità, regolarizzare il ritmo del sonno e sconfiggere l’insonnia.

Relazioni tese e difficili da gestire

Spesso comunicare all’interno di una coppia può essere complicato: uno psicologo competente può offrire supporto in questo senso, aiutando ad apprendere i metodi più efficaci per comunicare e risolvere i conflitti. Esistono anche terapisti di coppia, specificamente preparati a gestire sessione di terapia tra quei partner che cercano una strategia proficua per appianare i loro dissidi e ritrovare un equilibrio.

È importante insomma mettere sempre la propria salute mentale al primo posto e non esitare a contattare un terapista quando si dovesse sentire il bisogno profondo di parlare con qualcuno, liberamente e senza vincoli. Contando inoltre sulla massima riservatezza e su una gestione seria e professionale di qualsiasi problema possa affliggere la propria mente e minare il proprio benessere psicofisico. 

 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Apnea notturna e demenza, quali collegamenti?

Un nuovo studio della Monash University ha scoperto che l’apnea ostruttiva del sonno è potenzialmente ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *