Home / Attualità / 9 strumenti per prevenire ansia e depressione

9 strumenti per prevenire ansia e depressione

L’ansia e la depressione sono due condizioni che hanno assunto caratteristiche davvero importanti nella società odierna. Queste problematiche sono aumentate dopo l’avvento della pandemia e della guerra.

La maggior parte delle persone ha sperimentato problemi di questo tipo e, in molti casi, l’ansia ha generato la depressione. Molte riviste hanno proposto svariati articoli in merito e si è più volte parlato di come un atteggiamento preventivo possa limitare l’entità dei danni. Esistono 9 strumenti per controllare e contrastare gli episodi in grado di innescare ansia e depressione. Scopriamoli insieme

Identifica i segnali di avvertimento

Ogni persona conosce il proprio corpo e bisogna quindi imparare a riconoscere le avvisaglie che questo manda quando sta per manifestarsi un attacco di panico. Spesso si avvertono delle sensazioni confuse a livello della pancia oppure un vuoto nella testa, ma si tratta solo di variabili che cambiano di persona in persona.

Se si avvertono questi segnali è importante non aspettare che le cose peggiorino, ma cercare di intervenire in maniera tempestiva. Si può anche contattare uno psicoterapeuta per imparare a controllare la situazione.

Ascolta quello che la gente dice di te

Spesso non si è consapevoli dei segnali che indicano l’avvento di un attacco di ansia e di depressione. In questo caso se qualcuno ci fa notare un’anomalia nel nostro comportamento è bene dargli ascolto, in quanto potrebbe aiutarci e farci entrare nell’ottica di quello che potrebbe capitare.

Osserva le ultime foto che ti sei scattato

Tutti ci scattiamo delle foto ed è bene farlo quando siamo colti dai più diversi stati d’animo. Questo innescherà la consapevolezza e ci permetterà di osservare noi stessi e la realtà circostante da una prospettiva del tutto diverso.

Libera le emozioni forti

Se sei stressato e arrabbiato, deluso, triste oppure non riesci a liberare le emozioni nella maniera giusta, cerca l’aiuto di una persona cara o di un professionista. Questo sarà in grado di seguirti e di aiutarti magari indirizzandoti verso un hobby o un passatempo in grado di liberare la mente e aiutarti a sfogare quello che senti.

Trasforma la negatività in qualcosa di positivo

Stare immerso nel tuo dolore senza trovare una via di fuga può risultare difficile se non affrontato il prima possibile. Diventa quindi importante reagire allo stress e alle avversità della vita dedicando il proprio tempo a qualcosa che, invece, potrebbe farci stare bene.

Ricorri a un sistema di supporto sociale

Per riuscire nella tua impresa non puoi fare tutto da solo, ma dovrai circondarti di amici e parenti pronti a sostenerti anche nei momenti no. Se poi queste sono allegre e pronte a scherzare ancora meglio, anche un animale domestico potrebbe essere di grande aiuto.

Concediti il giusto riposo

Per godere di uno stato di salute perfetto bisogna dormire almeno 7 o 8 ore a notte e, soprattutto, bisogna creare una routine giornaliera che dobbiamo far di tutto per rispettare il più possibile.

Rispetta una dieta antinfiammatoria

Alcuni studi hanno testimoniato che la depressione può essere collegata ad una cattiva alimentazione. L’infiammazione avrebbe poi un ruolo chiave in questo, ed è quindi doveroso curare al meglio l’alimentazione per favorire le funzioni dell’intestino.

Pratica regolarmente attività fisica

Concediti una passeggiata e pratica tutta l’attività fisica che puoi per almeno 30 minuti, in quanto questo ti permetterà di perdere peso, migliorare il metabolismo e l’umore e favorire un corretto stile di vita.

 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

La reincarnazione secondo i bambini

Nel mese di ottobre vediamo le case e i negozi decorati con zucche, ragni e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.