Home / Benessere e Salute / Alzarsi col piede giusto per affrontare la giornata

Alzarsi col piede giusto per affrontare la giornata

Quante volte si dice ti sei alzato col piede sbagliato? Spesso dipende da come si inizia la giornata a partire dal suono della sveglia.

Dopo il suono della sveglia che da inizio alla giornata ci sono una serie di rituali che compiano giornalmente, quasi come se fossimo dei robot, e che influenzano le nostre energie rendendoci più stanchi, meno meno reattivi e più irritabili.

Cambiare o migliorare i gesti giornalieri dal risveglio sino al momento in cui si esce di casa per giungere al lavoro può aiutare a vivere meglio la giornata dal punto di vista psico-fisico.

Vediamo quali sono questi gesti e cosa fare per migliorarli.

Le 5 abitudini sbagliate da cambiare

Ritardare la sveglia

Dan Ariely, psicologo e professore alla Duke University, sostiene che   impostare la sveglia un pochino prima, prevedendo di posticiparla più volte, è controproducente perché il corpo non riesce ad abituarsi e a stabilire un nesso tra il suono dell’allarme e il riflesso di alzarsi dal letto. Conseguenza ci si sente più stanchi.

Secondo Ariely, riuscire a svegliarsi immediatamente è solo una questione di allenamento. Un consiglio potrebbe essere provare ad alzarsi tutti i giorni, per qualche mese, al primo suono della sveglia. All’inizio è faticoso, ma alla lunga il corpo si abitua.

Anche se pensiamo sia utile ad alzarci dal letto più riposati e rilassati,ritardare la sveglia, anche per pochi minuti, è in realtà il modo peggiore per svegliarsi.

Guardare subito il telefono

Svegliarsi e mettersi subito al telefono per una telefonata o per guardare e chattare nei social rallenta la capacità di risposta, facendo iniziare la giornata in modo negativo.

Dimenticare di fare stretching

Svegliarsi e iniziare la giornata facendo stretching consente al corpo di rilasciare endorfine, ripristinare la corretta circolazione, ossigenare il cervello, essere più reattivi. inoltre, migliora l’umore, allontanando la depressione.

Bere il caffè come prima cosa 

Siamo soliti iniziare la giornata bevendo una tazzina di caffè calda è in realtà una cattiva abitudine. Il caffè ingerito a stomaco vuoto viene percepito dal corpo come fonte di stress e non come nutrimento se non seguito immediatamente da cibo sano e preceduto da un bicchiere di acqua tiepida

Questo fa male quindi all’intestino e rende più nervosi, quindi per preparare lo stomaco e l’organismo alle sostanze bisognerebbe iniziare la giornata con un bicchiere di acqua calda e limone appena spremuto, che reidrata  anche l’organismo.

 

Consumare carboidrati

Un’altra cattiva abitudine insieme a quella del caffè e quella di ingerire carboidrati e dolci. Questi appesantiscono il corpo e rendono più lenti e meno reattivi, quindi privano di energie. Preferire quindi proteine magre, frutta, verdura e cereali.

 

 

Vedi Anche

Violenza di coppia: 5 modi non evidenti in cui si manifesta

Quando si pensa alla violenza, nell’ambito della coppia, si pensa generalmente alle percosse fisiche verso uno dei ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *