Home / Attualità / Come sopravvivere al caldo estivo
come sopravvivere al caldo estivo
come sopravvivere al caldo estivo

Come sopravvivere al caldo estivo

E’ arrivato il caldo tanti non vedevano l’ora altri invece ne soffrono a dismisura al punto che può compromettere la normale vita quotidiana, ma anche provocare insonnia e cattivo riposo che poi porta conseguenza sulla giornata diurna e sul lavoro se la cosa si protrae per giorni.

Vediamo come sopravvivere al caldo estivo e affrontarlo al meglio.

Come sopravvivere al caldo estivo

Cominciamo col dire che è importante combattere il caldo eccessivo poiché il nostro corpo ha un sistema di regolazione della temperatura ma quando non riesce e disperdere l’eccesso di calore i rischi per la salute sono diversi e di diversa entità e possono manifestarsi con:

  • gonfiori sopratutto alla parte inferiore del corpo
  • stress eccessivo
  • crampi
  • svenimento
  • sudorazione eccessiva con comparsa di dermatite atopica o sudamina
  • svenimenti
  • colpo di calore

 

Per cercare di evitare di arrivare ai sintomi sopra elencati è possibile agire in prevenzione anzitutto evitando alimenti che possono alzare la temperatura corporea come cibi troppo caldi, ipercalorici e prodotti da forno, ricordarsi anche di mangiare in maniera lenta e di masticare bene prima di ingoiare. Evitare alcolici, caffé  e cioccolato, ma anche le bevande troppo fredde. Bere sempre almeno 2 litri di acqua al giorno e lentamente a piccoli sorsi.

Se poi avete caldo evitate la doccia fredda, ma fatela tiepida, se troppo fredda potete rischiare un colpo di calore improvviso per sbalzo termico, non fate poi attività fisica intensa e sotto al sole, non state in auto per troppe ore sotto al sole, tamponate braccia e viso più volte al giorno.

Evitate di uscire di casa nelle ore più calde, se proprio dovete proteggete la testa, sorseggiate acqua e proteggete la pelle dal sole con una crema protettiva, indossate poi abbigliamento comodo e leggero, no alle fibre sintetiche.

Quando siete in casa poi, potete camminare a piedi scalzi per favorire la dispersione del calore, oppure anche in giardino sull’erba e a contatto con la terra.

Infine se non necessario evitate di assumere farmaci se non prescritti dal medico curante e tenete sotto controllo la pressione.

 

 

 

 

 

About Silvia

Copywriter e Blogger. Nel 2008 ho conseguito il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. (per Contatti : sylviaterracciano[@]gmail.com )

Vedi Anche

È possibile stimolare specifiche allucinazioni?

Le allucinazioni sono, fortunatamente, piuttosto rare. Ma, come suggerisce un nuovo studio, la vera domanda ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *