Home / Attualità / Depressione estiva esiste? quali sono i sintomi
depressione estiva
depressione estiva

Depressione estiva esiste? quali sono i sintomi

Quando si parla di depressione stagionale si pensa sempre a quella che si presenta in autunno inverno, ma purtroppo non è solo così si può presentare anche quella estiva e viene definita così se si presentano i sintomi per almeno due stagioni consecutive. Scopriamo di più.

Depressione estiva: sintomi e cause

Cominciamo col dire che  non ne soffrono molte persone, si stima che colpisca solo il  10% delle persone a cui è stata diagnosticata la SAD (dall’inglese seasonal affective disorder, sad significa triste), questo vuol dire 1% della popolazione generale.

Le cause sembrano essere, diciamo sembrano, perché soffrendone pochissime persone  non sono stati ancora fatti studi così approfonditi, ma sono state fatte delle ipotesi sulle cause molto realistiche fra cui:

  • l’importanza della melatonina, le molte ore di luce della stagione estiva fanno si che il corpo che ne produca meno, e viene secreto solo quando arriva il buio, in estate quindi molto tardi. La melatonina è importante per favorire il sonno e permettere di addormentarsi, se si dorme meno questo influisce sull’umore e sull’energia.
  • la seconda riguarda sempre le molte ore di luce a cui si viene sottoposti che influiscono causando disturbi del ritmo circadiano.

I sintomi della depressione estiva sono stati identificati nell’essere più pigri, aver meno interesse verso le normali attività che di solito invece sono quelle che faremmo regolarmente e con molta energia, le energie appunto calano, si diventa nostalgici e malinconici. IN alcuni casi si arriva anche a sentirsi abbandonati e a soffrire di forte solitudine.

Depressione estiva : cosa fare

A differenze della depressione autunnale che permette di potersi sottoporre a sedute di fototerapia, la depressione estiva essendo causata dalle molte ore di luce richiede tutt’altro intervento e nel caso sia lieve potreste provare a stare meglio cercando di fare solo le cose che vi danno piacere, magari delle attività che stimolano le vostre energie. Se potete andate nel week end in montagna dove grazie agli alberi le zone d’ombra sono maggiori e il contatto con la natura permette di rigenerare anche i nervi e scaricare lo stress.

Concedetevi bagni o docce fresche, se avete l’aria condizionata nelle giornate molto calde sfruttatela e restare al chiuso dove la luce è sicuramente minore e influirà meno sulla vostra depressione. Se prenotate le vacanze estive ricordate di evitare i luoghi troppo caldi e affollati, preferite zone ventilate e tranquilla, magari un agriturismo in campagna o uno chalet in montagna.

Se notate che la vostra condizione non migliora con qualche piccolo accorgimento, rivolgetevi ad uno specialista senza esitazione.

About Silvia

Copywriter e Blogger. Nel 2008 ho conseguito il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. (per Contatti : sylviaterracciano[@]gmail.com )

Vedi Anche

È possibile stimolare specifiche allucinazioni?

Le allucinazioni sono, fortunatamente, piuttosto rare. Ma, come suggerisce un nuovo studio, la vera domanda ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *