Home / Attualità / Essere sessisti ci rende più aggressivi verso i partner
sessismo

Essere sessisti ci rende più aggressivi verso i partner

Una recente ricerca condotta da un team di studiosi dell’Università di Auckland e pubblicata sull’ultimo numero del Journal of Personality and Social Psychology, ha rilevato che gli uomini che hanno un maggior livello di sessismo sono anche quelli che sottovalutano maggiormente il loro “potere” nelle relazioni, agendo spesso in modo aggressivo verso i loro partner.

Ma da dove deriva questo comportamento tendenzialmente aggressivo? Sempre secondo i ricercatori, la causa di questo atteggiamento nelle relazioni è frequentemente legato al fatto che gli uomini più sessisti hanno una paura radicata delle donne che hanno più potere di loro. In altre parole, sono più portati a ritenere che le donne vogliono esercitare un controllo sugli uomini, e non desiderano sottostare a tale meccanismo, di norma solo apparente.

Stando a quanto afferma Emily J Cross, l’autrice dello studio, un comportamento aggressivo può avere conseguenze disastrose su una relazione, perché la parte femminile della coppia ha maggiori probabilità di ritirarsi dal rapporto, condividendo apertamente la sua insoddisfazione. Tale evoluzione può rafforzare in quegli uomini uno stereotipo comune, facendo emergere convinzioni sessiste secondo cui le donne non sono degne di fiducia. Insomma, si finisce con l’alimentare un circolo vizioso che peggiora e radica più in profondità comportamenti aggressivi.

Di contro, tale errore non viene commesso in relazioni funzionali e sane, in cui entrambe le parti sono “inevitabilmente dipendenti” l’una dall’altra. Questa dipendenza reciproca – afferma ancora l’autrice – limita il potere di un individuo, e questo può essere molto difficile da sopportare per gli uomini che hanno delle opinioni sessiste, perché sono già preoccupati di perdere potere nei confronti delle donne.

Per arrivare a tale conclusione, lo studio ha indagato i comportamenti e le dinamiche di 1.096 uomini e donne eterosessuali impegnati in specifiche relazioni. Il campione è stato così interessato da quattro diversi esperimenti utili per valutare i propri punti di vista sull’autonomia, sugli atteggiamenti sessisti, sull’aggressività e sull’influenza del comportamento o delle opinioni del partner, sulla soddisfazione e sulla sicurezza della relazione.

About Roberto Rais

"Giornalista pubblicista, da diversi anni è specializzato in tematiche legate alla psicologia, alla motivazione e al wellness psico-fisico. Collabora con alcuni magazine online di settore, prestando la propria consulenza editoriale anche ad agenzie di stampa e siti web"

Vedi Anche

comunicazione assertiva

Comunicazione assertiva, cosa bisogna sapere!

La comunicazione si sa è un variabile importante nella nostra società e nelle relazioni, la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *