Home / Psicologia / Essere un leader: scoperto un gene ereditario per diventarlo
scoperto un gene per diventare un leader

Essere un leader: scoperto un gene ereditario per diventarlo

Vi siete mai chiesti se leader si nasce o si diventa? E soprattutto cosa vuol dire essere un buon leader? Argomenti e tematiche sulla leadership sono sempre di grande attualità e la psicologia sociale, ha molto approfondito questi temi, soprattutto per capire cosa c’è nella mente di un leader.

Siete curiosi di saperlo?

Caratteristiche di un leader

Cosa pensa un leader? Come fa a farsi rispettare dagli altri? Come riesce ad infondere il giusto coraggio affinché il suo gruppo di lavoro lo segua? Queste sono solo alcune delle domande a cui gli studiosi cercano di  trovare risposte.

Una cosa la possiamo dire certamente: un vero leader è dotato di caratteristiche personali e punti di forza che lo distinguono nettamente dagli altri, fra queste ad esempio l’empatia, la sicurezza, la buona comunicazione, il coraggio, l’onesta, l’ottimismo.

Dalla scienza un gene per diventare leader

Ma aldilà delle molteplici teorie che da sempre si intrecciano fra loro, oggi abbiamo anche una ricerca scientifica a supporto della leadership. Si tratta della scoperta di un “gene” per il recettore della acetilcolina, che associato ad alcune caratteristiche personali (determinazione) fanno sì che una persona possa diventare un leader oppure no.

Quindi ereditarietà insieme a fattori culturali e contesto nella quale un soggetto è inserito, creano una certa predisposizione alla leadership.

Come funziona il cervello del leader

Sempre da una ricerca sono emersi due reti neuronali importanti, uno è il Task Positive Network che è la parte del cervello coinvolta nelle decisioni da prendere e nella risoluzione dei problemi, mentre l’altro è il Default Mode Network, che ha a che fare con i comportamenti etici e sociali e con il rispetto delle regole. L’insieme di queste due reti neuronali, determinano il comportamento e il pensiero del leader.

Pertanto un leader per essere tale deve saper usare entrambe queste reti neuronali in maniera inconscia. La ricerca in tal senso sta continuando per capire se questi sistemi possono essere allenati per poter funzionare sempre meglio.

Vedi Anche

Paura di essere felici: 5 cose che minano il benessere psicologico

Esistono persone che hanno paura di essere felici, e sono più di quante normalmente pensiamo. Si tratta ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *