Home / Attualità / Il tuo partner è una persona sentimentale? 3 indizi per scoprirlo

Il tuo partner è una persona sentimentale? 3 indizi per scoprirlo

Le relazioni sentimentali si basano sulla costruzione di esperienze e sentimenti positivi, considerato che è molto più probabile che il proprio partner abbia le migliori intenzioni, e non le peggiori. È stato questo lo spunto che ha permesso a Florian Cova dell’Università di Ginevra e Jordane Boudesseul dell’Università di Lima di esplorare quali siano le qualità del sentimentalismo, ovvero la sensazione di essere “toccati” sentimentalmente dal partner.

Il team di ricerca ha dato seguito a una pubblicazione che, basandosi su questa idea, offre una nuova prospettiva per la comprensione delle relazioni più strette tra due persone.

Il sentimentalismo come qualità desiderabile

Come notano Cova e Boudesseul, “i sentimenti di commozione svolgono un ruolo importante nella nostra vita” perché permettono alle persone di apprezzare l’arte e la musica, ma anche di agire in modo altruistico verso gli altri.

Le ricerche precedenti in quest’area relativamente inesplorata avevano già identificato i benefici a breve termine del sentimentalismo, ma non i modi a lungo termine in cui questi sentimenti modellano la vita delle persone.

Dunque, non avendo a disposizione alcuna misura per indagare sulla sentimentalità, il team dell’Università di Ginevra e di Lima ha iniziato a compilare un elenco di misure per la valutazione della sentimentalità, concentrandosi poi non solo sui sentimenti di commozione, ma anche sulle loro controparti fisiologiche (groppo in gola, lacrime, pelle d’oca).

Per focalizzarsi sull’emotività, queste affermazioni non chiedevano di compiere azioni che le persone sentimentali potrebbero intraprendere, come ad esempio comprare fiori per il partner romantico per celebrare un anniversario.

Quali sono i 3 fattori di sentimentalismo

Prendendo come base quanto sopra, attraverso cinque studi online condotti su campioni di partecipanti adulti, Cova e Boudesseul hanno perfezionato la loro scala originale e hanno poi proceduto a testarne la capacità di prevedere alcune delle azioni e reazioni specifiche che le persone sentimentali potrebbero sperimentare.

La “Scala di Sentimentalismo di Ginevra” – come è stata chiamata, o GSS – contiene i seguenti 10 item, suddivisi in tre fattori, da valutare indicando quanto si sia d’accordo con queste affermazioni (da 1= per niente a 5= totalmente):

Fattore 1:

  • Mi sento spesso commosso
  • Mi sento spesso toccato
  • Mi commuovo raramente

Fattore 2:

  • Spesso verso lacrime di gioia
  • Spesso piango con una sensazione di calore nel cuore perché trovo qualcosa di bello
  • Spesso sento un nodo alla gola e mi vengono le lacrime agli occhi, anche se non sono triste
  • Nell’ultimo mese ci sono state molte occasioni in cui volevo piangere perché mi sono commosso.

Fattore 3:

  • Spesso mi scalda il cuore quando le persone mi raccontano storie toccanti
  • Ascoltare una storia commovente mi dà spesso una sensazione di calore al petto
  • Assistere o ascoltare storie positive mi fa spesso provare una sensazione di calore nel cuore.

Tra questi tre fattori, i punteggi medi per voce del campione di studio variavano da un minimo di 2,4 (voce 6) a un massimo di 3,9 (voce 7), con la maggior parte delle persone che hanno ottenuto un punteggio di circa 1 punto sopra e sotto queste medie. Altri punteggi bassi sono stati 3, 4 e 5.

Come si può notare, dunque, il sentimentalismo non è un sentimento raro, anche se piangere senza motivo sembra essere un’eccezione. Questo item potrebbe riferirsi più a sentimenti di depressione che al concetto oggetto di studio, ovvero il sentirsi “commossi” e non solo tristi.

Trovare il sentimentalismo nel proprio partner

I risultati di cui sopra potrebbero anche essere di utilità nel fornire alcuni indizi da ricercare in un potenziale partner romantico, se il sentimentalismo è effettivamente una qualità che si desidera. Tuttavia, cosa succede se si ha già una relazione impegnata con un partner che non sembra essere così facilmente commuovibile?

I punti della GSS forniscono alcuni spunti di discussione che si possono utilizzare per iniziare questa conversazione. Anche se il proprio partner può assumere un atteggiamento stoico, è possibile che dentro di sé provi sentimenti di commozione, a volte senza motivo. Si può inoltre usare anche lo stimolo di guardare insieme un film romantico come inizio di questa esplorazione. Condividere le proprie reazioni può permettere al partner di sentirsi più a suo agio nel condividere le proprie.

 

About Roberto Rossi

Mi chiamo Roberto Rais, Giornalista pubblicista, da diversi anni  specializzato in tematiche legate alla psicologia, alla motivazione e al wellness psico-fisico. Collaboro con alcuni magazine online di settore, prestando la mia consulenza editoriale anche ad agenzie di stampa e siti web"

Vedi Anche

Come curare la propria relazione con l’arte giapponese del Kintsugi

Il Kintsugi, una venerabile arte giapponese che significa “riparazione dorata”, offre un’affascinante metafora per la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *