Home / Psicologia / L’empatia nelle relazioni amorose: come scoprire se siamo empatici con il partner
Empatia nelle relazioni amorose

L’empatia nelle relazioni amorose: come scoprire se siamo empatici con il partner

Chissà quante volte avrete sentito parlare di empatia? Vi siete mai chiesti cos’è? Ma soprattutto avete mai pensato che l’empatia nelle relazioni amorose potesse essere una componente fondamentale per la buona riuscita del rapporto?

“In questo momento io e te siamo in perfetta empatia”. Vi è mai capitato di sentire questa frase magari dal vostro partner? Ecco, con queste poche e semplici parole, forse l’altra persona sta cercando di dirvi che non solo vi comprende ma che sta percependo quello che percepite voi; in altre parole vuol dire andare oltre “se stessi” ed aprirsi al “noi”.

Empatia in amore: esiste?

Ma cosa significa letteralmente l’empatia e come la si manifesta in una relazione amorosa?

Il termine empatia deriva dal greco e significa “sentire dentro” e consiste proprio nella capacità di comprendere appieno lo stato d’animo altrui, indipendentemente da chi si trova di fronte a noi. L’empatia infatti non riguarda solo il rapporto di coppia, ma qualsiasi tipo di relazione (lavorativa, amicale…).

L’empatia è una componente fondamentale per qualsiasi rapporto, immaginate quanto possa essere fondamentale in una relazione amorosa!

Attenzione: essere in empatia significa mettersi nei panni dell’altro!

Ma riuscire a comprendere appieno quello che è il suo stato d’animo (gioia, rabbia, delusione, felicità…), ovvero i processi psichici che la sua mente sta elaborando in quel momento.

Torniamo alle origini. Da dove nasce l’empatia?

Alcune recenti ricerche in campo neuro-scientifico hanno evidenziato la presenza nel nostro cervello dei cosidetti neuroni a specchio; in parole semplici si tratterebbe di cellule in grado di “rispecchiare” perfettamente le attività prodotte dalle cellule della persona che ci sta di fronte. E’ chiaro che quanto più emotivamente ci sentiamo legati all’altro, tanto più è facile entrare in empatia con lui/lei.

Empatia come forma di comunicazione

A mi avviso l’empatia è una delle forme più alte di comprensione attiva e di comunicazione che possiamo stabilire con l’altro; ma affinché possa esistere è necessario immedesimarsi nei sentimenti altrui e recepire il messaggio comunicativo, eliminando i propri filtri e i propri pregiudizi.

E voi, vi siete mai sentiti in empatia con qualcuno?

 

Vedi Anche

So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

Non è raro, negli ambienti sia di lavoro che personali, di trovare le cosiddette persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *