Home / Attualità / Perché i narcisisti rendono difficile la vita degli altri?

Perché i narcisisti rendono difficile la vita degli altri?

Ecco tutto quello che devi sapere sulle persone affette da narcisismo.

Le caratteristiche principali del narcisismo

Chi è affetto da narcisismo è solitamente poco empatico verso il prossimo, verso il quale si sente superiore sotto ogni punto di vista.

Chi vive una relazione con un narcisista vive delle emozioni che finiscono per avere un forte impatto sulla vita quotidiana e sul rapporto di coppia, in quanto ci si sente esclusi e si viene considerati come inferiori e meno importanti.

È molto facile che un partner narcisista anteponga le sue priorità alle tue e possa arrivare perfino ad estrometterti dalle sue scelte e dalla sua vita, in quanto non ti ritiene all’altezza di decisioni importanti che preferisce prendere in completa autonomia.

Perché i narcisisti tendono a sfruttare il prossimo?

Nuove ricerche sul campo hanno evidenziato che tutti coloro che soffrono di comportamenti di origine narcisista riescono in moltissimi casi ad assoggettare le persone che li circondano.

Ciò avviene poiché questi individui si ritengono superiori e riescono così a manipolare gli altri, trattandoli come oggetti e facendo pesare loro quando le cose non vanno nella maniera desiderata.

Questo comportamento può avere diverse origini, ma quella che risulta essere più comune è collegata ad un fallimento di natura cognitiva, che non permette a queste persone di capire gli stati di animo altrui.

I diversi studi psicologici

Nel corso degli anni sono stati svolti diversi studi in questo campo, ognuno dei quali ha evidenziato delle tematiche diverse.

Tra questi possiamo citare:

  • La teoria della mente: capire gli stati emotivi di chi ci circonda;
  • Riconoscimento delle emozioni di base: in questo caso ci si focalizza sullo stato d’animo di una persona per evidenziarne il carico emotivo in un determinato momento;
  • Empatia: relazionarsi con altri individui facendosi carico delle loro emozioni e calandosi nel loro ruolo;
  • Intelligenza emotiva: comprendere le emozioni altrui e trovare una risposta valida ad ogni tipo di stimolo.

Moltissimi sono stati gli studi pubblicati da queste teorie, in quanto ognuna di esse ha permesso di esaminare il narcisismo da un punto di vista diverso, facendo emergere come questo sia presente in livelli diversi.

La pressione esercitata da un narcisista

Gli studi scientifici hanno inoltre dimostrato che i risultati sono molto variabili tra di loro, in quanto le abilità di ognuno di noi possono giocare un ruolo fondamentale in questo senso.

Le persone affette da un alto livello di narcisismo hanno una visione distorta degli altri, che tendono a sottomettere poiché reputano inferiori.

Allo stesso modo, essi hanno poca affinità con l’empatia in quanto si concentrano unicamente su stessi e addossando le vulnerabilità e le debolezze solamente alle altre persone.

Come sfuggire alle umiliazioni di un narcisista

Trattandosi di persone poco solidali e poco aperte al dialogo la via di fuga potrebbe essere molto difficile da mettere in atto, ma comunque non impossibile.

Il trucco consiste nel ricorrere alla tecnica del rinforzo, grazie alla quale si soddisfa un bisogno immediato tramite la gratificazione, anche se questo sarà in parte manipolato.

Un altro consiglio consiste nel lavorare sull’empatia affettiva di queste persone, studiando le cause che hanno scatenato l’assunzione di questo comportamento.

Cerca di non soccombere inoltre al senso di inferiorità che il narcisista cercherà di scagliarti contro, ma cerca di trovare dei compromessi che ti permettano di tollerare la situazione in maniera sana e controllata.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Perché è importante l’educazione e la scuola per i bambini?

Cosa bisogna aspettarsi quando mandiamo i nostri bambini a scuola? Questa è la celebre domanda ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *