Home / Psicologia / Psicologia ambientale: cos’è che rende bello un ambiente?

Psicologia ambientale: cos’è che rende bello un ambiente?

La psicologia ambientale è quella branca della psicologia che studia il rapporto e, soprattutto, la percezione che noi abbiamo di un ambiente in cui ci troviamo.

Si tratta di una cosa poco conosciuta ma molto importante se vogliamo organizzare un ufficio, un’abitazione o semplicemente una stanza in cui vogliamo entrino delle persone. Perché un ambiente non è mai bello o brutto, ma tutto dipende da come si percepisce.

1. La coerenza

Una discarica è brutta perché tra i suoi elementi, semplicemente, non c’è coerenza. Ina macchina accanto alla spazzatura, un vestito a fianco di escrementi, al di là degli influssi culturali trasmettono incoerenza.

Se riusciamo a mettere tante cose coerenti tra loro, ad esempio con lo stesso stile, la bellezza dell’ambiente aumenta.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

stress da vacanza

Lo sapevi che a volte in vacanza ci si stressa di più?

Lo sapevi che a volte in vacanza ci si stressa di più? Hai lavorato un ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *