Home / Psicologia / Psicologia della vendetta: 5 informazioni su questo stato d’animo

Psicologia della vendetta: 5 informazioni su questo stato d’animo

Tutti hanno provato, almeno una volta nella vita, la necessità di vendicarsi verso qualcuno che aveva fatto loro un torto. La vendetta è un sentimento comune, ma non corretto: spesso, infatti, peggiora la situazione senza risolvere il problema che ci riguarda.

Ma perché ci vendichiamo, e quali sono le basi psicologiche della vendetta?

1. Perché vogliamo vendicarci?

Il motivo per cui tendiamo a vendicarci è che vogliamo cercare di riparare al torto subito, con metodi poco ragionati perché spinti principalmente dalla rabbia.

La rabbia, essenzialmente, ci fa pensare che possiamo riparare ad un torto in un modo violento, quando questo non è risolutivo perché nella maggior parte dei casi il torto non viene comunque riparato (vendicarsi di un’ex con la violenza non la farà tornare insieme).

PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

a-che-velocità-scorre-il-tempo

A che velocità scorre il tempo?

A che velocità scorre il tempo? Ti sei mai chiesto perché il tempo pare assumere ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *