Home / Psicologia / So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

Non è raro, negli ambienti sia di lavoro che personali, di trovare le cosiddette persone “So-tutto-io”. Persone che sono convinte di sapere sempre tutto, di trovare sempre una soluzione, di fare sempre qualcosa di migliore rispetto agli altri.

Il fatto è che queste persone spesso sono insicure, e questo le porta a volersi portare in una posizione superiore rispetto agli altri: per il benessere nostro e di chi ci circonda, ecco come si affrontano correttamente.

1. Ignorare i suoi consigli

Spesso le persone si arrabbiano nel sentire i consigli di questi individui, e cercano di dimostrare di essere migliori di loro.

Questo, a volte, è completamente inutile: ignorare, nel bene e nel male, quello che una persona dice, farà sì che non prenda il sopravvento, e che capisca che deve rimanere al suo posto.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

quali-sono-gli-effetti-metereologici-sulla-psiche

Quali sono gli effetti metereologici sulla psiche?

Quali sono gli effetti metereologici sulla psiche? Era il 1987 quando nelle edicole usciva “Gli ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *