Home / Attualità / Un trauma infantile incrementa del 45% la possibilità di andare incontro a dolori cronici
bambini collezione

Un trauma infantile incrementa del 45% la possibilità di andare incontro a dolori cronici

È ben noto che esperienze traumatiche durante l’infanzia, come l’abuso e l’abbandono, possono avere un impatto per tutta la vita sulla salute mentale. Tuttavia, è ora emerso che possono avere un serio impatto anche sulla salute fisica.

Di fatti, in un recente articolo pubblicato sull’European Journal of Psychotraumatology, un team internazionale di ricercatori ha esaminato i risultati di 85 studi che hanno esaminato le esperienze infantili avverse e il dolore cronico. Gli studi hanno raccolto informazioni su circa 826.452 adulti di età compresa tra i 18 e i 90 anni residenti in Nord America, Europa, Australia o Asia.

Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che qualsiasi esperienza traumatica diretta nell’infanzia – come abusi fisici, abusi emotivi, abusi sessuali o negligenza – aumenta del 45% le probabilità di soffrire di dolore cronico in età adulta e le probabilità aumentano con ogni ulteriore evento traumatico. I bambini che subiscono quattro o più esperienze negative hanno il 95% di probabilità in più rispetto ai loro coetanei di diventare adulti con dolore cronico.

Ricordiamo che il dolore cronico è una delle principali cause di disabilità in tutto il mondo e che i tipi più comuni di dolore cronico includono lombalgia, artrite ed emicrania. Queste condizioni possono influenzare la vita quotidiana di una persona al punto da impedirle di partecipare alle attività fisiche, di sedersi comodamente alla scrivania, di dormire profondamente o di mangiare correttamente.

“Questi risultati sono estremamente preoccupanti, soprattutto perché oltre 1 miliardo di bambini – la metà della popolazione infantile mondiale – sono esposti agli ACE ogni anno, il che li espone a un rischio maggiore di dolore cronico e disabilità più avanti nella vita”, afferma l’autore principale dello studio André Bussières della Scuola di Terapia Fisica e Occupazionale della McGill University. L’onere è particolarmente elevato nei paesi a basso e medio reddito, dove si stima che il 59% dei bambini subisca eventi infantili avversi ogni anno, rispetto al 44% dei paesi ad alto reddito.

Oltre al suo devastante impatto personale, il dolore cronico ha un alto prezzo economico. Le spese mediche e la perdita di produttività associate al dolore cronico costano all’economia degli Stati Uniti 560-635 miliardi di dollari all’anno. Si tratta di un costo annuale superiore a quello delle malattie cardiache e del cancro messi insieme.

Non è ancora chiaro perché un trauma precoce predisponga una persona al dolore cronico. Lo stress tossico derivante dall’abuso o dall’abbandono infantile può disturbare lo sviluppo del cervello e di altri organi, il che può portare a malattie legate allo stress e a disturbi cognitivi in età adulta. Inoltre, è emerso che i traumi infantili possono alterare il modo in cui vengono espressi i geni, causando cambiamenti strutturali e funzionali nell’organismo.

About Roberto Rossi

Mi chiamo Roberto Rais, Giornalista pubblicista, da diversi anni  specializzato in tematiche legate alla psicologia, alla motivazione e al wellness psico-fisico. Collaboro con alcuni magazine online di settore, prestando la mia consulenza editoriale anche ad agenzie di stampa e siti web"

Vedi Anche

4 modi per ritrovare l’equilibrio interiore e stare meglio con sé stessi e con gli altri

Un recente studio ha rivelato che la conoscenza e l’esperienza, comprendendo l’autoconsapevolezza, l’autoriflessione, l’empatia e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *