Home / Psicologia / 5 comportamenti tipici delle persone autodistruttive

5 comportamenti tipici delle persone autodistruttive

Le persone autodistruttive sono quelle persone che hanno l’impulso a distruggere da soli le cose che hanno dal punto di vista emotivo. E’ un meccanismo che dipende da una delle emozioni di base, l’ira.

Quando l’ira non è rivolta verso l’esterno, verso le altre persone, ma verso l’interno, ecco che si ha un comportamento autodistruttivo, pericoloso per la persona stessa e per quelle che la circondano. Per capire meglio i tratti psicologici di queste persone ecco cinque comportamenti caratterizzanti.

1. I pensieri negativi continui

Rivolti sia verso sé stessi, che verso gli altri, i pensieri negativi continui sono uno dei problemi più frequenti nelle persone che si autodistruggono.

Tra questi il pensare di non farcela, che non è solamente mancanza di fiducia: è una convinzione così forte di non riuscire nel loro intento che loro stessi, inconsapevolmente, aiutano a sabotare ciò che stavano facendo!
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)" ( per Contatti : valerioguiggi[@]gmail.com )

Vedi Anche

I 7 errori della memoria che condizionano la nostra vita

Se cerchiamo di ricordare qualcosa che ci è successo in passato, noteremo che non riusciamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *