Home / Attualità / Regali di Natale, ecco come riciclare il regalo che non ci piace
come riciclare un regalo di natale indesiderato

Regali di Natale, ecco come riciclare il regalo che non ci piace

Le feste sono ormai trascorse, ma qualcosa di questo Natale vi è sicuramente rimasto: il regalo indesiderato. Ammettiamolo, almeno una volta nella vita, a tutti è capitato di riciclare un regalo che non ci piace!

Il 44% degli italiani, in un recente sondaggio, ha dichiarato di voler ricevere un regalo a sorpresa, anche se poi, nella maggior parte dei casi, si resta delusi dal dono.
Cosa fare in questi casi? Semplice, riciclare il pacco!

Ecco come riciclare un regalo con stile

L’arte del riciclare un regalo è una prassi piuttosto diffusa; l’importante è seguire delle regole ben precise per non farsi scoprire. Infatti sarebbe davvero di cattivo gusto, riciclare il regalo con la persona sbagliata!
Quindi se anche tu hai dei regali da riciclare, segui attentamente questi suggerimenti:

  1. Prima di riciclare un dono ricevuto, ispezionatelo per bene. Controllate che non abbia qualcosa di strettamente personale (ad esempio un nome inciso oppure una frase particolare) che potrebbe far scoprire che si tratta di un riciclo o ricondurre al legittimo proprietario.
  2. Prestate attenzione soprattutto se si tratta di un libro: potrebbe infatti avere delle dediche particolari e quindi impossibile da regalare ad altri. In questi casi bisogna anche capire i gusti della persona a cui lo vogliamo regalare. Magari non ama quel genere!
  3. Attenti anche agli oggetti in edizione limitata. Proprio perché difficili da trovare in commercio, chi ve l’ha regalato potrebbe riconoscerlo se in possesso della persona sbagliata.

Riciclare un regalo con una nuova confezione

E se proprio volete riciclare un regalo ma avete distrutto la confezione? Niente paura, improvvisate una confezione fai-da-te.
Cosa c’è di meglio che personalizzare la confezione regalo con scatole colorate, nastrini e magari un tocco di profumo? Ecco, in questo modo anche un dono riciclato, può diventare unico e speciale.

E per finire, ricordatevi che esiste un’alternativa al regalo che non piace, ovvero essere onesti con chi ce l’ha donato e chiedere di poterlo cambiare.
Anche se ciò che davvero conta è il pensiero di chi ci ha fatto il regalo!

Vedi Anche

Disturbi Alimentari, è boom nelle donne adulte

Troppo spesso siamo portati a pensare che i disturbi alimentari riguardino soprattutto l’adolescenza e la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *