Home / Psicologia / I 6 modi di muovere gli occhi e a quali pensieri corrispondono

I 6 modi di muovere gli occhi e a quali pensieri corrispondono

Il movimento degli occhi quando si pensa a qualcosa svela che cosa sta pensando una persona.

Magari non ci facciamo caso per noi stessi, ma quando facciamo una domanda un po’ complessa a qualcuno (che non sia “come ti chiami?”, ma magari “di che colore era vestita la tua ragazza domenica scorsa?”), l’altro, che impiega qualche attimo per rispondere, muove gli occhi in un modo particolare, ad esempio guardando verso l’alto, o verso il basso.

In questo modo è possibile capire, dall’esterno, ciò che una persona sta pensando: vediamo quali sono le posizioni degli occhi, come da schema in alto, e a che cosa corrispondono. Da notare che questo schema è solo generale, non è sempre valido, ma conoscerlo ci permette di leggere gli altri in un modo che non avremmo immaginato!

1. Gli occhi in alto a sinistra: visivo ricordato

Il visivo ricordato, VR, è la direzione degli occhi in cui si pensa a qualcosa che si è già visto. In pratica, a una domanda come la precedente riguardante il vestito corrisponde questa posizione degli occhi.

La posizione sta ad indicare qualcosa che è già stato visto, e non viene inventato sul momento.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

cos-e-l-autolesionismo

Cos’è l’autolesionismo?

Cos’è l’autolesionismo? Hai mai sentito parlare di autolesionismo? No? Vediamo insieme cos’è. Si parla di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *