Home / Psicologia / Amore in chat, perchè è più facile innamorarsi virtualmente che nella vita reale
perché è più facile innamorarsi in chat?

Amore in chat, perchè è più facile innamorarsi virtualmente che nella vita reale

A chi di voi, non mai capitato di “frequentare” una chat? Da una recente ricerca è emerso che innamorarsi in chat è addirittura possibile se non più facile rispetto alla vita reale.

Vuoi sapere il motivo? Allora leggi questo articolo.

L’amore virtuale…esiste?

Per chi ancora non lo sapesse, la chat è quel luogo virtuale dove, ti basterà creare un nickname accattivante e avere una connessione ad internet, per ritrovarti catapultata in una pseudo-realtà, fatta di incontri virtuali, di amicizie virtuali, di luoghi virtuali e di…amori, ovviamente virtuali.

Cosa significa tutto questo? E perché l’essere umano riesce ad innamorarsi virtualmente di una persona? Ma soprattutto perché è più facile innamorarsi nella fantasia che nella realtà?

I 3 motivi per innamorarsi in chat

Ecco i 3 motivi per cui l’amore in rete fra internauti è più facile:

  1. siamo protetti da un filtro, dietro il quale riusciamo a nascondere i nostri limiti e a minimizzare i difetti. E’ chiaro che protetti dallo schermo ci sentiamo più liberi di essere noi stessi, senza il timore di essere giudicati;
  2. usiamo la forza delle parole; la chat permette di farci conoscere semplicemente per ciò che vogliamo dire o non dire di noi, quindi decidiamo noi stessi cosa far “passare” all’altro;
  3. la chat ci fa restare nell’anonimato e quindi ci permette di poter raccontare qualsiasi cosa di noi e poi sparire per sempre.

Il vero amore si può trovare in chat

Ma l’amore fra internauti è vero amore? Insomma è davvero possibile incontrare l’anima gemella in chat? Innanzitutto non demonizziamo queste piattaforme, ma riconosciamo alle chat la possibilità di creare dei luoghi virtuali dove eventualmente poter iniziare una conoscenza o comunque un contatto.

Ovviamente, l’innamoramento nelle chat non può ritenersi reale, in quanto spesso, il confronto con la realtà è deludente.

Ciò accade perché il chat si tende ad idealizzare la persona, identificandola con il classico “principe azzurro“, che poi nella realtà si rivela tutt’altro.

Ma forse non è colpa dell’altra parte; magari siamo noi che abbiamo volato troppo con la fantasia…virtuale.

Vedi Anche

Stimolare la neurogenesi: 4 consigli utili

Il tessuto nervoso, a differenza di altri tessuti biologici che fanno parte del nostro organismo, non ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *