Home / Attualità / Babbo Natale e i bambini
babbo natale

Babbo Natale e i bambini

Tutti noi abbiamo creduto in Babbo Natale per poi un giorno scoprire che non esisteva e che le letterine la mamma le nascondeva e i regali sotto l’albero erano doni di amici, parenti e dei genitori stessi come affrontare quindi Babbo Natale coi bambini?!

Babbo Natale e i bambini

La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che credere a Babbo Natale, come a molte altre creature fantastiche, sia una fase normale dello sviluppo cognitivo, ma vi è anche chi, come David Kyle Johnson, professore di filosofia, che ritiene quella di Babbo Natale una bugia inutile che mina la fiducia nei grandi. A suo dire, inoltre, la scoperta della verità potrebbe provocare traumi al bambino.

Voi cosa ne pensate? avete avuto traumi da bambini a scoprire che Babbo Natale non esisteva?! Io personalmente non ricordo di aver subito dei traumi alla scoperta che non esisteva, mi sono arrabbiata con mia mamma al momento, ma poi la voglia di aprire i regali e sapere che potevo chiedere quello che desideravo mi ha resa allo stesso tempo felice.

A quale età i bambini scoprono che Babbo Natale non esiste

Alcuni studi avrebbero identificato che fino a cinque anni di solito i bambini credono a Babbo Natale senza nessun dubbio, intorno ai sette anni qualcuno comincia a dubitarne o perché sentito da qualche compagno di classe a scuola o perché letto o lo ha già scoperto scoprendo i genitori mettere i doni sotto l’albero. A nove anni in linea di massima già non ci credo quasi più nessun bambino a Babbo Natale.

Io personalmente ritengo che i bambini debbano poter sognare finché possono senza forzature esterne, la storia di Babbo Natale è magica di per sé e crea un’atmosfera in casa e in famiglia tutta unica che vale la pena far vivere ad ogni bambino oltre al regalo fine a sé stesso.

Come reagiscono i bambini alla scoperta che Babbo Natale non esiste

Uno studio condotto da due ricercatori alcuni anni fa su 52 bambini ha stabilito che nella maggior parte dei casi i bambini si sono resi conto da soli che Babbo Natale non esiste e hanno espresso sentimenti positivi, nel caso di una manifestazione di “dramma” questa è durata poco. I genitori invece sono quelli che hanno espresso sentimenti di nostalgia e tristezza. Forse siamo noi adulti a voler rivivere l’atmosfera del Natale e la credenza di Babbo Natale per poter tornare un pò bambini e per qualche giorno vivere un pò più spensierati questa è la mia conclusione.

 

Vedi Anche

Mobbing: 5 strategie per sopravvivere sul posto di lavoro

Scoraggiamento, continui rimproveri, trovare la scrivania sgombra, sovraccarico di lavoro, insulti da parte dei colleghi: ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *