Home / Psicologia / Bambini indaco, chi sono e come riconoscerli fra gli altri
come riconoscere un bambino indaco

Bambini indaco, chi sono e come riconoscerli fra gli altri

Avete mai sentito parlare dei bambini indaco? Sai chi sono e perché vengono così definiti?

In realtà, quella dei bambini indaco è una teoria psico-scientifica legata alla subcultura americana new-age che attribuisce a questa categoria di bambini, particolari poteri legati al loro modo di affacciarsi alla vita.
Ma andiamo per ordine e spieghiamo perché sono definiti così.

Perché esistono i bambini indaco

L’indaco è un colore a metà fra il violetto e il blu; il colore che rappresenterebbe la scia luminosa ed invisibile che i bambini indaco portano con se.
Definiti anche figli delle stelle, questi bambini sono destinanti ad essere riconosciuti sin da piccoli, per le loro particolari attitudini verso la scienza, l’umanesimo, la filosofia, l’arte. Insomma, sarebbero bambini con spiccate caratteristiche interiori tali da poter cambiare il mondo. Il vero problema sta nel riconoscerli.

Come riconoscere i bambini indaco

I bambini indaco sono bambini che difficilmente si adattano e si conformano alle regole imposte della società e quindi spesso vengono confusi ed etichettati come bambini con deficit dell’apprendimento o dell’iperattività.  Invece, molti di loro potrebbero semplicemente essere bambini indaco, con un’intelligenza e sensibilità così particolarmente sviluppata, da non riuscire ad uniformarsi agli altri.

Di bambini indaco si è iniziato a parlare dagli anni 60/70; da quelle generazioni sono nate delle altre che vengono invece definiti bambini di cristallo o arcobaleno, degni figli dei bambini indaco.

Le caratteristiche dei bambini indaco

Ma come fare per poter riconoscere un bambino indaco? Ecco quali sono le principali caratteristiche:

1. Sguardo profondo che sembra essere penetrante;
2. Evidente disagio in certi contesti sociali dove tutti sembrano uniformati;
3. Difficoltà a rispettare le regole imposte e forte rifiuto verso le punizioni;
4. Di solito è lui stesso a dire di essere diverso dagli altri membri della famiglia;
5. Creativo e molto sensibile;
6. Iperattivo e sempre annoiato;
7. Molto intollerante a certi alimenti, specialmente la carne
8. Tecnologico con grandi capacità intellettive e sensoriali.

Avere in casa un bambino indaco è un grande privilegio ma richiede anche un grande impegno ed una gran fatica, soprattutto nel riconoscere le sue potenzialità.

Vedi Anche

Storia d’amore finita? 5 domande utili per capirlo

Quando un rapporto di coppia si porta avanti per molto tempo e si poggia su ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *