Home / Psicologia / Blocchi psicologici: 5 motivi per cui si instaurano

Blocchi psicologici: 5 motivi per cui si instaurano

Blocco dello scrittore, blocco del timido, blocco del venditore, blocco dello studente: tutti termini che, probabilmente, avremo sentito almeno una volta ma, soprattutto, avremo provato sulla nostra pelle.

E’ successo quasi a tutti, infatti, di trovarsi in una situazione di sicurezza in ciò che stavamo per fare, generalmente di importante, e quando siamo arrivati “al dunque” non riuscivamo a farlo, ci pervadeva la paura. Questo è ciò che si chiama blocco psicologico.

In un prossimo articolo cercheremo di capire come risolvere questi blocchi, ma per adesso ci limitiamo a capire i motivi per cui possono essersi instaurati nella nostra mente.

1. Le nostre “mappe mentali”

Tutti noi abbiamo delle “mappe mentali”, modi per noi standard di risolvere un certo problema che sappiamo funzionare.

Tra queste mappe può esserci, per esempio, analizzare il problema razionalmente, ci può essere il chiedere aiuto a qualcuno per risolvere la situazione, ma ci può essere anche lo scappare da questi problemi.

Se siamo soliti fuggire da un problema (ad esempio, parlare con le persone) questa “mappa” si attiverà quando stiamo, per esempio, per parlare in pubblico, bloccandoci.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"

Vedi Anche

parlare in pubblico

Parlare in pubblico senza vergognarsi e andare in ansia

Hai paura di parlare in pubblico e non sai come superarla? Scopri le tecniche che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *