Home / Attualità / Come poter attuare un cambiamento positivo nel proprio partner

Come poter attuare un cambiamento positivo nel proprio partner

Molte volte in un rapporto possono verificarsi delle dinamiche che non possono piacere a uno dei due partner. Proprio per questo motivo è importante intervenire al fine di attuare un cambiamento plausibile laddove questo risultasse essere possibile.

Questo non vuol dire stravolgere l’identità dell’altra persona, ma cedere a dei compromessi che, per funzionare, devono essere accettati da entrambe le parti. Un nuovo studio ha rivelato alcuni modi sani che permettono al proprio partner di cambiare, trasformando le loro emozioni negative in un qualcosa di proficuo per la coppia.

La richiesta del cambiamento può favorire la presenza di emozioni intense, poiché le persone potrebbero adattarsi al contesto in maniera del tutto naturale.

Come attuare il cambiamento positivo nel partner?

Anche se parliamo di un cambiamento positivo si tratta comunque di una dinamica che va a stravolgere uno o più aspetti del proprio partner.

Ecco perché, affinché, questa soluzione possa funzionare, deve essere approvata da entrambe le parti, che dovranno sforzarsi di cedere a dei compromessi in grado di accontentare tutti e due.

Per questo motivo sono stati condotti diversi studi al fine di testimoniare tutto questo.

I soggetti esaminati sono stati messi alla prova in un laboratorio oppure nella loro casa, al fine di studiare l’approccio che può favorire l’inversione di tendenza nel loro cambiamento. Le due dinamiche principali evidenziate nel contesto sono state la soppressione e la rivalutazione.

Nel primo caso uno dei due partner ha provato a sminuire le proprie emozioni quando gli è stato proposto di attuare un cambiamento. In caso di rivalutazione invece, il partner ha cercato di gestire le proprie emozioni andando ad arricchire la propria personalità e vedendo tutto questo come un’opportunità da non lasciarsi sfuggire.

Quelli che sono riusciti ad attuare il cambiamento hanno messo in atto in entrambe le dinamiche, anche se poi è stato necessario qualche giorno per attuare il cambiamento e soddisfare i propri bisogni e quelli del proprio compagno di vita.

Che cosa ha evidenziato l’esperimento scientifico?

I vari risultati hanno permesso di capire che cambiare il proprio partner può favorire la scoperta di alcuni aspetti della personalità che, in un altro modo, sarebbe stato molto difficile gestire e conoscere.

È stato evidente, fin dai primi momenti, come interpretare un cambiamento possa essere utile per gestire le emozioni negative e valutare con più positività i sentimenti che possono innescarlo.

Ovviamente tutto questo sforzo non deve essere effettuato solo da chi deve mettere in atto il cambiamento, ma anche da chi lo esige. Chi richiede questo tipo di cambiamento deve infatti presentare delle richieste efficaci, dirette e molto chiare che possano soddisfare un bisogno senza troppi preamboli.

È altresì importante dare dei feedback al soggetto interessato, in modo che questo possa capire di essere sulla giusta via per accontentare le esigenze del proprio compagno.

Attuando queste piccole strategie si riuscirà ad innescare il comportamento senza che questo venga recepito come un’offesa o come una mancanza di fiducia nei confronti del proprio partner.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

In che modo la piattaforma di Zoom può agire sul cervello?

Focalizzarci su qualcuno può risultare estremamente pericoloso e faticoso per la mente, ma tutti abbiamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.