Home / Psicologia / Dipendenza da social network: quali sono i 5 motivi per cui si sviluppa?

Dipendenza da social network: quali sono i 5 motivi per cui si sviluppa?

Abbiamo parlato tempo fa della dipendenza patologica da internet, nelle sue varie forme. Tra quelle individuate, non è presente in modo chiaro e netto la dipendenza dai social network, e questo perché ancora questo problema non è stato definito come una vera e propria malattia.

Infatti, per poter definire l’utilizzo continuo di qualcosa una vera e propria dipendenza, ci vogliono delle basi mediche ben definite, che ancora non sono state individuate per i social network. Questo non significa, però, che essere continuamente sui social sia una cosa positiva: come per tutte le cose, quando si esagera si rischia di andare incontro a conseguenze deleterie.

Di seguito andremo quindi a cercare di capire quali sono i motivi per cui una persona può diventare sempre più connessa, fino a mostrare i segni tipici di quella che può essere definita, almeno per similitudine dei sintomi, una vera e propria dipendenza.

1. Non trovare un senso al mondo

Il mondo, in linea di massima, non ha un senso, ma è qualcosa che si muove indipendentemente da noi. E’ però naturale, per la persona, cercare un senso per la vita e per il mondo; qualcuno lo fa con la religione, altri con l’amore, altri ancora con il lavoro.

E c’è chi cerca un senso rimanendo sempre interconnesso con gli altri, senza staccare mai: la ricerca di un senso può sfociare nell’utilizzo ossessivo dei social.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Vincere la pigrizia: 5 strategie psicologiche utili

Le persone pigre possono essere un vero problema quando dobbiamo fare qualcosa di concreto. Qualcuno si rende ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *