Home / Psicologia / La teoria del cervello tripartito: quali sono le tre parti che compongono il cervello?

La teoria del cervello tripartito: quali sono le tre parti che compongono il cervello?

La nostra mente, che si concretizza anatomicamente in un organo che è il cervello, è sicuramente la parte del corpo più difficile da studiare. La psicologia si basa sullo studio della mente delle persone, e lo fa con una serie di aiuti sperimentali che vengono direttamente dalle neuro scienze, che ancora però non riescono a spiegare tutto.

Una delle teorie più interessanti degli ultimi anni che spiega il funzionamento del nostro cervello è la eoria del cervello tripartito, che suddivide la nostra mente in tre parti distinte ognuna con funzioni differenti rispetto alle altre.

Vediamo quali sono queste tre parti e come agiscono: questo è importante perché, spesso, i problemi psicologici derivano proprio dalla mancanza di equilibrio.

1. Il cervello rettiliano

È la parte più profonda del nostro cervello, e i rettili hanno solo questa; è improntata alla sopravvivenza, e permette di controllare direttamente il corpo per attaccare, difendere e lottare.

Contiene informazioni sul territorio, ed è la prima che agisce in situazioni di necessità; se qualcuno ci sta per dare un pugno, automaticamente ci ritiriamo, e questa reazione è dovuta proprio a questa parte del cervello.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Una nuova psico-patologia, la sindrome da whatsApp: ecco come scoprire se anche tu ne soffri

Non è stata ancora inserite nei manuali di medicina,  ma pare esista già da tempo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *