Home / Psicologia / Donne sandwich, schiacciate fra tanti ruoli: ecco come far conciliare bene tutto
ecco come fanno le donne a conciliare tutto

Donne sandwich, schiacciate fra tanti ruoli: ecco come far conciliare bene tutto

Hai mai sentito parlare di donne sandwich? Sai chi sono? Forse può sembrarti un termine di quelli che fanno un po’ ridere, ma ti assicuro che di donne così, al giorno d’oggi ce ne sono davvero tante.

Si tratta di quelle donne “schiacciate” appunto come un sandwich fra più ruoli: la madre, la moglie, la lavoratrice e per finire anche colei che deve prendersi cura degli anziani genitori.

Difficoltà materiali e psicologiche per chi si occupa degli anziani

Aldilà delle difficoltà, spesso anche materiali e di tempo, c’è un aspetto molto importante che vorrei sottolineare ed è quello psicologico.

Come fare per sopportare il senso di colpa che ci assale quando i genitori sono troppo anziani e noi non riusciamo più a prenderci cura di loro?

Ecco, questo aspetto psicologico, spesso trascurato è invece fondamentale per vivere bene con noi stessi e per non farci schiacciare come un “sandwich” fra ruoli e responsabilità.

C’è un momento nella nostra vita in cui i ruoli si invertono, in cui i genitori che si sono sempre presi cura di noi, necessitano invece delle nostre cure. Ma allo stesso tempo, stiamo anche creando una famiglia nostra e quindi, magari abbiamo anche dei figli che richiedono le stesse attenzioni e tempo. Come fare per poter conciliare il tutto?

Le regole per far conciliare assistenza e vita personale

  1. Per prima cosa vanno ridefiniti i ruoli: l’anziano deve maturare l’idea che non è più autosufficiente e che quindi avrà bisogno dell’aiuto del figlio/a; allo stesso modo anche i figli devono elaborare l’idea di doversi “fare carico” dei bisogni del genitore non più autonomo;
  2. ridefinire gli spazi: per andare incontro alle esigenze di tutto potrebbe essere necessario rivedere gli spazi anche abitativi; magari un figlio con una casa grande potrà pensare di destinare una camera al genitore anziano e prendersi cura di lui all’interno del proprio nucleo familiare.
  3. imparare a mediare fra i bisogni di tutti; è ovvio che con l’ingresso di una persona anziana nella propria famiglia, si possono creare conflitti fra i diversi membri. E’ importante imparare ad ascoltare e mediare le esigenze di tutti.

Impariamo a chiedere aiuto

E se nonostante la nostra buona volontà non riuscissimo  gestire il tutto? Nessun problema. Bisogna avere il coraggio di chiedere aiuto. Sul territorio esistono diversi sevizi e strutture a favore delle persone anziani.

Farsi aiutare da risorse esterne (una badante, un’assistenza domiciliare ad ore…) non significa “abbandonare” il proprio caro, ma solo ammettere di non riuscire a far tutto e far prevalere il senso del dovere nei confronti anche della nuova famiglia.

 

About Giuliana

Autore: Assistente sociale, master in mediazione familiare. Scrivo da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche, dagli adolescenti, alle relazioni di coppia. Collaboro con la rivista Intimità. Amo scrivere poesie. ( per Contatto : jupax75[@]yahoo.it )

Vedi Anche

a-che-velocità-scorre-il-tempo

A che velocità scorre il tempo?

A che velocità scorre il tempo? Ti sei mai chiesto perché il tempo pare assumere ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *