Home / Attualità / La musica ha la capacità di influenzare l’umore e le scelte alimentari

La musica ha la capacità di influenzare l’umore e le scelte alimentari

La musica ha degli effetti molto potenti sugli esseri umani e sugli animali, in quanto in base al genere musicale, alla melodia e alle parole, essa riesce ad innescare risposte diverse e sensazioni sempre nuove e sorprendenti.

Non tutti però sono consapevoli del fatto che la musica riesca ad avere un vero e proprio controllo anche su altri aspetti, come ad esempio la scelta del proprio registro alimentare e sull’umore.

In che modo la musica esercita i suoi effetti sulla vita degli individui?

Diverse ricerche si sono focalizzate sul tema della musica, in modo da capire come essa possa essere in grado di esercitare così tanti influssi sulla psiche e sulla mente dell’uomo.

Secondo alcuni esperimenti, alcuni individui molto depressi hanno notevolmente migliorato il loro umore dopo aver ascoltato delle sessioni musicali per circa un’ora.

Veniva loro proposto di ascoltare la musica di Mozart o di Bach che li rilassava e permetteva loro di concentrarsi sul motivetto musicale, allontanando così ogni tipo di pensiero negativo.

Spesso, in associazione alle canzoni, veniva loro proposto di svolgere dei semplici esercizi di yoga o di aerobica, in grado di innescare il rilascio di endorfine.

In alcuni casi piuttosto rari però, la musica non ha sortito gli effetto sperati in quanto si è assistito alla presenza di dinamiche negative che non hanno fatto altro che enfatizzare pensieri poco incoraggianti.

Tutto ciò è stato imputabile al volume in quanto esso sarebbe la causa di tutti questi effetti negativi: più alto è il volume della musica, più si alzerebbe la frequenza cardiaca del suo ascoltatore, generando così il sentimento di ansia e di incapacità di avvalersi delle scelte migliori in un dato momento.

La correlazione tra il cibo e la musica

Si pensa che ascoltare della musica a tutto volume possa influenzare le abitudini alimentari della persona che l’ascolta, in quanto l’ansia e l’eccitazione che nascono in questa particolare situazione fanno sì che la persona arrivi a perdere il controllo su ciò che sta mangiando e bevendo, e che quindi esso sia più portato a consumare e a spendere soldi per ordinazioni più costose.

Il conforto nasce dalla consumazione di zuccheri e grassi, mentre in altre situazioni i commensali più rilassati riescono a compiere delle scelte più mirate e meno pericolose per la salute del corpo e del portafoglio.

Come comportarsi per evitare i condizionamenti esterni?

Le persone obese che si ritrovano costrette a seguire un regime dietetico drastico che permetta loro di raggiungere un peso forma ideale, dovrebbero evitare di frequentare tutti quei locali in cui viene messa la musica a tutto volume.

Essa infatti oltre ad avere il completo controllo sulle ordinazioni dei clienti, suscita negli stessi atteggiamenti di ansia e di sconforto, che finirebbero per peggiorare la situazione, in quanto l’individuo cercherebbe di appianarli e farli tacere consumando ancora più cibo.

Sarebbe utile studiare un nuovo metodo per capire in che modo la musica riesca a sortire diversi effetti sul cibo e sull’umore, in modo da utilizzarla a favore degli individui e non contro gli stessi.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

empatia e social network

Come è cambiata e funziona l’empatia nel mondo virtuale

L’empatia è un sentimento molto complesso, in quanto grazie ad essa riusciamo a metterci nei ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *