Home / Attualità / Le conseguenze del bullismo e l’aiuto dei genitori per superarle

Le conseguenze del bullismo e l’aiuto dei genitori per superarle

I ricercatori Jay Belsky, Avshalom Caspi, Terrie E. Moffitt e Richie Poulton nei loro studi sul bullismo hanno scoperto quali sono le conseguenze terribili per i bambini che sono vittime di bullismo in età scolastica. Il bullismo può portare i bambini ad avere degli alti livelli d’angoscia, non solo tra le cause peggiori ci sono anche: l’autolesionismo, ossia il farsi del male da soli. Inoltre, coloro che vengono presi di mira dagli altri a scuola e in ambito sociale possono soffrire anche di disturbi alimentari, come anoressia bulimia e obesità. 

Questi risultati evidenziano come per il recupero dei bambini che sono soggetti dei bulli siano molto importanti le famiglie. I genitori devono aiutare gli analisti ad alleviare gli effetti del bullismo. Inoltre, bisogna anche alleviare gli effetti del bullismo cercando di intervenire direttamente e limitarne gli episodi. Belsky e i colleghi nella loro ricerca sul bullismo mettono in guardia anche con l’influenza negativa della genitorialità. I genitori dunque devono lavorare in modo positivo e influenzare il bambino al fine di eliminare il suo problema di vulnerabilità e aumentare la resilienza del bambino.

Come aiutare il bambino a superare gli effetti del bullismo

Come abbiamo visto gli effetti del bullismo sono al quanto negativi sulla salute psicologica e anche su quella fisica del bambino. Per questo motivo è importante che i genitori possano seguire il piccolo in modo attento seguendo alcune regole suggerite da Belsky e i suoi colleghi. Nello specifico i genitori dovrebbero:

  • Essere calorosi, reattivi e amorevoli. Il calore da parte dei genitori è molto importante per i bambini. Coloro che hanno genitori premurosi e gentili, che si prendono cura dei loro sentimenti hanno meno probabilità di subire conseguenze dannose del bullismo.
  • Un’atmosfera familiare positiva: una famiglia che pone l’accento su sentimenti come il rispetto, l’empatia, l’amore, l’amicizia, la comunità aiuta a proteggere i bambini e migliorare le loro interazioni sociali.
  • Se il bambino ha dei fratelli incoraggiare i contatti con sorelle e fratelli è molto importante. Aiutare i figli ad imparare ed essere assertivi gli uni insieme gli altri ad affrontare in modo costruttivo i rapporti con gli altri oltre i conflitti che si possono presentare tra loro.
  • Aiutalo a crearsi una rete di supporto sociale. Se hai degli amici con figli cerca di agevolare tra loro la nascita di un’amicizia che aiuti il bambino a superare il sentimento di diffidenza che può sorgere all’interno del piccolo.

Naturalmente, si consiglia di iniziare anche un percorso di supporto con uno psicologo, oltre a cercare di risolvere il problema di bullismo, al fine di aiutare il bambino ad allontanarsi da un ambiente malsano.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Quanto è utile trascorrere del tempo nella natura?

Trascorrere del tempo nella natura è un evidente beneficio per la salute mentale delle persone. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *