Home / Psicologia / Litigare durante le festività, anche gli innamorati lo fanno
perché si litiga durante le festività?

Litigare durante le festività, anche gli innamorati lo fanno

Vi è mai capitato di litigare con il vostro partner durante le festività? Vi siete chiesti come mai si litiga di più in questo periodo che dovrebbe essere di riposo? Ecco alcune delle motivazioni che spingono le coppie al litigio durante le feste.

Tutti litigano, anche a Natale

Non vi spaventate: i litigi nel periodo festivo sono all’ordine del giorno; peccato solo che vanno a rovinare la serenità e la magia di queste giornate, così belle.

Ma perché si tende a litigare nella coppia?

Quali sono le motivazioni più ricorrenti?

Ecco una lista di motivi per cui le coppie litigano durante le festività.

I principali 3 motivi per cui si litiga nelle festività

  1. I parenti: non c’è coppia che almeno una volta nella vita non abbia litigato a causa dei rispettivi parenti. La motivazione è semplice. Durante le feste si ha l’abitudine di riunirsi con parenti ed amici e ciò costringe a condividere gli stessi spazi sociali, da cui spesso nascono spiacevoli discussioni.
  2. La suocera: purtroppo la gran parte delle discussioni nascono a causa della suocera. Come sopravvivere ai suoi attacchi? Semplicemente cercando di conquistarla con simpatia ed allegria ma senza essere troppo sfacciate.
  3. I troppi impegni: un altro motivo che scatena spesso la lite col partner, sono i troppi impegni e le troppe cose da fare in questo periodo, che invece dovrebbe essere solo di relax. La soluzione è delegare anche ad altri le cose che sai di non riuscire a fare tu, senza stressarti col tuo lui.

Una fuga d’amore post-lite

E dopo la litigata, cosa c’è di più bello che fare la pace? In effetti litigare fa bene al rapporto di coppia, a patto che la discussione sia costruttiva per entrambi e che alla fine si faccia la pace.

Quindi dopo le feste, cosa c’è di più bello che fare la pace, regalandovi una fuga d’amore?

Vedi Anche

So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

Non è raro, negli ambienti sia di lavoro che personali, di trovare le cosiddette persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *