Home / Attualità / Meteosensibilità: anche tu soffri di malessere stagionale? Ecco i rimedi della natura
sad - disturbo affettivo stagionale

Meteosensibilità: anche tu soffri di malessere stagionale? Ecco i rimedi della natura

Le temperature si abbassano, i colori cambiano, le ore di luce diminuiscono e un senso di malessere generale ci pervade: non temere si tratta solo di meteoropatia. 

Malessere di stagione, ecco i sintomi

A chi non è mai accaduto di star male al cambio di stagione? Purtroppo accade ad anche piuttosto spesso. Ecco i sintomi principali che potresti avvertire:

  • spossatezza
  • astenia
  • dolori muscolari
  • affaticamento mentale
  • forti sbalzi d’umore
  • calo del desiderio sessuale
  • depressione

L’insieme di questi sintomi crea un vero e proprio quadro clinico che compromette al tua vita sociale e relazionale: tuttavia in base ai sintomi, possiamo avere due livelli di meteosensibilità:

  1. primaria, se i sintomi sono di natura psicosomatica e se arrivano e si acutizzano con il cambio di stagione, ma allo stesso tempo scompaiono poco dopo, per ritornare ad uno stato di normalità.
  2. secondaria, se accanto a questa sintomatologia naturale si affiancano altre patologie cardiocircolatorie e reumatoide ad esempio. In questi casi si può andare incontro ad una vera e propria sindrome depressiva che colpisce soprattutto le persone fra i 20 e 40 anni.

Ma quali sono le categoria più a rischio? E cosa possiamo fare per star meglio?

La meteosensibilità può colpisce chiunque, ma le persone maggiormente a rischio sono quelle più debilitate (ad esempio gli anziani) e le persone stressate o che hanno dipendenza all’alcool e farmaci.

La possibilità che tale disturbo sfoci in una vera e propria forma depressiva ( SAD, disturbo affettivi stagionale) è dell’1,5%, una percentuale che ci fa riflettere sul fatto che non si tratta solo di una lieve depressione, ma di una vera e propria patologia, da non sottovalutare.

Cosa possiamo fare?

Dalla natura arrivano in nostro aiuto tre rimedi efficaci:

  1. Integratore di vitamina D, fondamentale per sopperire alla carenza di sole e di luce dell’autunno-inverno;
  2. Integratore di melatonina, per riequilibrare lo stato sonno-veglia e permetterci di riposare meglio;
  3. Integratore di magnesio, necessario per ridarci forza ed energia e per regolare alcune delle funzioni biologiche importanti del nostro organismo.

 

 

 

 

About Giuliana

Autore: Assistente sociale, master in mediazione familiare. Scrivo da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche, dagli adolescenti, alle relazioni di coppia. Collaboro con la rivista Intimità. Amo scrivere poesie. ( per Contatto : jupax75[@]yahoo.it )

Vedi Anche

musicoterapia

Musicoterapia perché fa bene

Le discipline olistiche, spesso al centro di numerosi critiche da parte dei medici convenzionali, hanno ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *