Home / Attualità / Non si può essere felici se si vuole piacere a tutti: la conferma degli psicologi

Non si può essere felici se si vuole piacere a tutti: la conferma degli psicologi

Voler piacere a tutti può essere una trappola dalla quale si rischia di uscire devastati. Secondo gli psicologi, se si vuole ottenere a tutti i costi l’approvazione delle altre persone, si innesca una dinamica spiacevole che può portare alla ricerca del desiderio di volersi sentire ben voluti obbligatoriamente dagli altri.

D’altronde è proprio quando si ricerca il riconoscimento sociale che c’è il rischio di vivere secondo le aspettative degli altri piuttosto che verso le proprie inclinazioni. Ecco perché secondo gli psicologi cercare l’approvazione degli altri porta alla creazione di maschere e a delusioni scottanti, oltre che ad altre problematiche.

Rapporti poco autentici con le persone

I rapporti sono poco autentici con le persone che ci circondano nel momento in cui non ci si sente liberi di muoversi ed esprimere le propria identità. Quando si indossa una maschera per riuscire a piacere a tutti, le persone che vi circondano alla fine lo percepiscono. Questo potrebbe portare a rapporti poco autentici, alla creazione di incomprensioni e silenzi, alla realizzazione di rapporti che non si risaneranno, ma che nel tempo potrebbero diventare sempre più pesanti. Le relazioni di conseguenza perdono autenticità aumentando le probabilità di sentirsi delusi.

Il rischio di vivere in conflitto con sé stessi

Quando si vuole piacere a tutti si rischia di entrare in conflitto con sé stessi. Ecco perché non bisognerebbe mai comportarsi in relazione alle aspettative degli altri e delle loro interazioni con voi. Se continuate ad agire per riuscire a piacere a tutti inoltre, potreste poi essere disillusi. Chi vuole piacere a tutti vive così in conflitto con sé stesso, ogni volta che ciò che si sente dentro non coincide con quello che vogliono gli altri si scatena una vera e propria lotta interiore. Provocando anche sofferenza, pensieri negativi e fatica. Lo sforzo che s’impiega per mantenere la propria immagine di perfezione può essere difficile da contenere. Spesso infatti, risulta cupo, di malumore e le persone che non riescono a comprendere il perché dello stato d’animo che si vive. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Ipnoterapia consapevole: una nuova linea per chi soffre di stress eccessivo

I ricercatori americani della Baylor University hanno studiato un nuovo intervento nel campo della terapia ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *