Home / Attualità / Paura del giudizio altrui: come superarla e cosa comporta?

Paura del giudizio altrui: come superarla e cosa comporta?

La paura del giudizio altrui è una patologia vera e propria che può essere addirittura invalidante per coloro che la presentano in modo più pressante degli altri. Tant’è vero che questa paura del giudizio delle altre persone può essere considerata una forma di ansia sociale che può essere trattata da uno psicologo.

Cosa comporta la paura del giudizio degli altri?

Una persona che soffre della paura del giudizio altrui e di ansia sociale potrebbe non riuscire a instaurare relazioni tranquille o “normali” con le altre persone. Il motivo è che la paura del giudizio delle altre persone potrebbe portare a problematiche che mettono il soggetto a disagio in tutte quelle attività che portano a socializzare o empatizzare con gli altri. Tra i sintomi principali ci sono le difficoltà a parlare ed esprimersi in pubblico, tenere una conversazione con persone che non si conoscono, partecipare a una festa, fare domande oppure interventi che possano essere discordanti con quelle delle altre persone.

Ma la paura che gli altri giudicano ciò che si fa può andare anche oltre, infatti, è possibile che l’ansia sociale porti anche alla paura del giudizio perfino quando si mangia o si beve in pubblico, quando si devono usare i bagni pubblici, quando si deve parlare con dei professionisti che hanno un’autorità specifica. Infine, queste ansie che prendono il sopravvento a causa della paura del giudizio altrui, portano perfino a problematiche fisiche come ad esempio: tremore, rossore in viso, balbettio. 

Chi soffre di questa problematica infine, tende a isolarsi o comunque a partecipare solo alle attività di proprio gradimento e durante le quali si possano incontrare solo individui che si conoscono o comunque che hanno un’influenza meno negativa sulle proprie capacità. Spesso così si tende ad avere problemi sia a scuola sia sul posto di lavoro. 

Come si può affrontare la paura del giudizio altrui?

Per affrontare la paura del giudizio degli altri, specie se sfocia in comportamenti pericolosi da ansia sociale, devono essere curati da uno psicologo. Nel caso in cui, invece, si abbia solo una lieve paura del giudizio altrui, dunque non debilitante, ci potrebbero essere dei consigli utili da poter seguire. In primis bisogna allontanare il pensiero che tutti ci giudichino, inoltre bisogna considerare il pensiero solo un pensiero. Quindi non bisogna pensare sempre ai giudizi altrui. Le persone non sempre guardano te e cosa fai. Se tu hai la tendenza a sottovalutare le tue risorse personali, vuol dire che ti concentri solo sui punti deboli, ecco perché sarebbe meglio invece che ti concentrassi sui punti a favore. Questo condizionamento proveniente dal giudizio altrui può essere una cosa personale, ma potrebbe essere ancora dovuta a un problema sociale o familiare. Qualunque sia il motivo l’importante è affrontare questa problematica.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

In che modo la fiaba aiuta la crescita secondo la pedagogia steineriana

Quando si parla di pedagogia Waldorf, ci si riferisce alla pedagogia steineriana, ovvero quella promossa ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *