Home / Psicologia / Perché crediamo alle stranezze e ai misteri? I 5 motivi principali

Perché crediamo alle stranezze e ai misteri? I 5 motivi principali

Ci sono ancora oggi, in Italia e nel mondo, tantissime persone che credono a cose assolutamente non dimostrate scientificamente.

Scie chimiche, profezie, civiltà mitologiche del passato, complotti internazionali, tutte storie di cui spesso si parla ma che non hanno alcuna prova… eppure, le persone ci credono. Ma perché succede questo? Cerchiamo di scoprirne i motivi principali.

1. Perché sono più semplici della realtà

Le stranezze sono più semplici rispetto alla realtà, il più delle volte, e questo porta a scegliere di credere alla “soluzione più facile” invece che cercare di capire che cosa ci sia dietro.

Pensando, ad esempio, alle scie chimiche, è più facile credere che qualcuno voglia inquinare l’ambiente ed uccidere le persone che non cercare di capire un complesso fenomeno di fisica.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Autore: Redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)" ( per Contatti : valerioguiggi[@]gmail.com )

Vedi Anche

I 7 errori della memoria che condizionano la nostra vita

Se cerchiamo di ricordare qualcosa che ci è successo in passato, noteremo che non riusciamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *