Home / Attualità / Perché le festività natalizie possono essere difficili per chi ha subito un trauma?

Perché le festività natalizie possono essere difficili per chi ha subito un trauma?

La nostalgia è una brutta bestia, poiché si insinua silenziosa nei nostri cuori e fa capolino in quei momenti dove siamo più fragili e sensibili. Questa situazione peggiora ancora di più quando a viverla sono le persone che nel corso della loro esistenza hanno subito dei traumi.

Per non parlare di quando ciò avviene durante i periodi che in teoria dovrebbero avvicinare ancora di più le persone: le feste natalizie. Le vacanze, in questo caso, possono risultare infatti dolorose e non spensierate come nella maggior parte dei casi.

Si vive infatti dei ricordi negativi e molto tristi in grado di far tornare alla mente pensieri dolorosi che possono limitare la nostra vita. Ovviamente il legame con gli oggetti materiali non centra minimamente, poiché il dolore è legato alle sensazioni e ai ricordi che spesso evocano immagini spiacevoli e indimenticabili.

Non sono meno importanti quelle situazioni in cui una persona non da priorità alla famiglia e non ne condivide le opinioni. In questo caso si passa la festività lontano dai propri cari e si finisce inesorabilmente per soffrire.

Anche se il tempo passa il dolore non diminuisce, poiché si insinua nella mente e del cuore e lascia dei segni indelebili che nemmeno gli anni riusciranno a scacciare.

Quando le vacanze portano dolore

I traumi familiari si vivono con maggiore intensità durante il periodo natalizio.

Si tratta infatti di un momento in cui di solito si organizza ogni cosa, dall’acquisto dei regali alle visite ai parenti più cari.

Può anche manifestarsi il senso di colpa, poiché si tratta di un periodo di gioia e positività che però non si riesce a vivere a dovere.

Alcuni consigli per vivere meglio un periodo stressante

Vivere con tranquillità e spensieratezza un periodo così delicato può risultare molto difficile, anche se esistono degli accorgimenti per minimizzare il problema. Ad esempio spegnere la radio questa comincia a riprodurre i classici motivetti natalizi può risultare in moltissimi casi un vero e proprio toccasana.

Non per forza bisogna assumere degli atteggiamenti comuni per non apparire sbagliati. Bisogna infatti fare quello che ci fa sentire e bene e a nostro agio. Anche guardare un film che non tratti temi natalizi può risultare davvero molto indicato.

Questo permette di spostare l’attenzione su qualunque altra cosa. Consente infatti di concentrarsi su altre motivazioni, favorendo delle situazioni di notevole profitto. Anche se si vive il periodo natalizio infatti, non bisogna per forza concentrare le proprie energie solo su questo.

Come affrontare il periodo natalizio?

Ad ogni modo, l’unica chiave per risolvere questo problema è quella di fare ciò che più ci rende felici. Non importa come o cosa si vada a fare, ma solamente la sensazione che ci permetta di affrontare il periodo nella maniera più spensierata possibile.

Circondati quindi delle persone che ami senza dover per forza fare appello alle tradizioni natalizie. Se ciò non ti appaga, prenditi del tempo per fare ciò che hai sempre rimandato o che non hai mai avuto la possibilità di portare a termine.

Questa eventualità ti permetterà di rigenerare lo spirito e la mente, alleviando il trauma che sei solito vivere in questo particolare periodo dell’anno. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

In che modo la piattaforma di Zoom può agire sul cervello?

Focalizzarci su qualcuno può risultare estremamente pericoloso e faticoso per la mente, ma tutti abbiamo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.