Home / Psicologia / Persona che fa la vittima: 4 segnali per riconoscerla

Persona che fa la vittima: 4 segnali per riconoscerla

Nel corso della vita, capita a tutti noi di doversi lamentare di qualcosa che ci succede. E’ un comportamento normale a tutti gli effetti, perché lamentarci ci fa, in qualche modo, stare meglio.

Tuttavia ci sono persone, che vengono comunemente definite vittime croniche, per cui il lamentarsi diventa un vero e proprio stile di vita; le lamentele sono onnipresenti nel suo parlare, e questo rende difficile anche la relazione con queste persone.

Ma come capire se una persona è una vittima cronica o se, semplicemente, sta vivendo un periodo negativo? Ecco quattro punti fondamentali.

1. Una vittima distorce la realtà

Chi fa la vittima tende a distorcere costantemente la realtà in cui si trova. Non lo fa volontariamente, ma lo fa perché nella sua mente la realtà è distorta, distorta perché quella persona sia una vittima.

La distorsione della realtà è verificabile semplicemente ponendo delle domande a quella persona, che di solito è particolarmente pessimista.
PAGINA SEGUENTE ->
 

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

ipersessualità

Cos’è l’ipersessualità?

Cos’è l’ipersessualità? No, non è quello che stai pensando! Cos’è? Allora, la dipendenza dal sesso, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *