Home / Psicologia / Psicologia e pupille degli occhi: ecco cosa possono rivelare

Psicologia e pupille degli occhi: ecco cosa possono rivelare

Le pupille degli occhi umani non hanno una dimensione definita e costante. Come sicuramente saprete, servono per immagazzinare maggiori o minori quantità di luce in base a quella che è la luce esterna, per cui si dilatano al buio, si restringono alla luce.

Ma la luce non è l’unico meccanismo in grado di modificare le dimensioni delle pupille; ce ne sono anche altri, e le pupille possono variare di dimensione anche su base ormonale e nervosa. In altre parole, riescono a dirci in base ai loro movimenti quello che un’altra persona sta pensando.

1. La menzogna

Non è l’unico segnale che permette di identificare la menzogna, ma è uno dei più importanti.

Quando una persona sta cercando di mentire, infatti, le sue pupille si dilatano, mentre quando è certa della risposta che deve dare non hanno particolari modifiche.

Notare questo particolare ci permette di sapere se la risposta che ci viene data è pensata sul momento (come una bugia) o se era già conosciuta dal nostro interlocutore.
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

ipersessualità

Cos’è l’ipersessualità?

Cos’è l’ipersessualità? No, non è quello che stai pensando! Cos’è? Allora, la dipendenza dal sesso, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *