Home / Attualità / Quattro semplici metodi per valutare la positività all’interno della coppia

Quattro semplici metodi per valutare la positività all’interno della coppia

Nuove ricerche hanno individuato dei comportamenti e dei pensieri che vanno a caratterizzare una relazione sana dal punto di vista della salute mentale ed emozionale.

Spesso nelle relazioni con il passare del tempo si vengono a creare delle situazioni e dei contesti durante i quali non è molto semplice capire la volontà del proprio compagno, ma allo stesso tempo si fa fatica anche ad esternare le proprie esigenze.

Come cambia una relazione con il tempo?

Con il passare degli anni, nonostante all’interno di una coppia il clima sia pacifico e non si abbiano discussioni frequenti, è molto difficile mantenere costante il livello di intimità.

A questo proposito, molti ricercatori si sono occupati di stabilire quali siano i legami che possano garantire il giusto livello di intimità, e in che modo si possano raggiungere dei obiettivi di appagamento e soddisfazione all’interno della coppia.

Secondo questi studi, i membri di una coppia si ritengono soddisfatti qualora questi problemi non si manifestino, poiché si evita che le controversie arrivino a trasformarsi in comportamenti lesivi e difensivi che possano alimentare e portare il conflitto a livelli veramente gravi.

Secondo quanto dichiarato da Marcella Otero dell’Università della California di Berkeley, l’assenza di elementi negativi non va ad indicare la sola presenza di aspetti positivi, in quanto spesso questi riescono ad annullare gli effetti negativi, ma non bastano a garantire un totale clima di felicità che tenderà a svanire se non alimentata in maniera costante.

Il potere dei sentimenti positivi

Ma a cosa ci si riferisce quando si parla di sentimenti positivi? Ovviamente ci si riferisce a tutte quelle emozioni che ci fanno sentire bene in compagnia del nostro partner, con il quale ci sentiamo connessi in quanto pensiamo che lui sia interessato alla nostra vita come noi lo siamo alla sua, e con il quale riusciamo a vivere in un clima completamente basato sull’empatia e sulla condivisione.

Questa risonanza positiva può essere ampliata in modo che le emozioni positive si accumulino nel tempo, andando a rafforzare ogni tipo di rapporto rendendolo sempre più forte con il progredire della relazione.

In che modo valutare la positività all’interno della coppia?

Per valutare la risonanza positiva all’interno della coppia sono stati condotti vari esperimenti su coppie sposate. Tutte queste coppie avevano una media di età compresa tra i 44 e 60 anni.

Esse sono stati condotte in un laboratorio dove veniva registrata una conversazione di 15 minuti relativa ad un disaccordo tra le due persone.

In merito a questa videoregistrazione, è stata adottata una scala per valutare la risonanza positiva tra i partner. Essa veniva attribuita in base al livello di connessione interpersonale data da un aspetto positivo condiviso e una preoccupazione reciproca scaturita anche dall’assunzione di un comportamento non verbale.

Si andavano quindi a valutare i sorrisi ed sensi di condivisione e di supporto che un membro tendeva ricreare verso l’altro, ma si prendevano in esame anche tutte quelle situazioni in cui i due partner tendevano a reagire con l’umorismo di fronte a una determinata situazione.

Tutto ciò andava a creare gli schemi che si ripetevano nella vita reale,  quando in seguito a delle liti o ad un disaccordo  si arriva a capire che la situazione che ha scaturito il conflitto è davvero stupida, e quindi si innesca la capacità di sorridere e di ridere all’interno di una coppia.

I metodi utilizzati per calcolare la risonanza positiva facevano leva su quattro indicatori, i quali hanno lo scopo di valutare la capacità di sorridere e ridere allo stesso momento, usare termini affettuosi e utilizzare un tono di voce dolce e rassicurante I livelli raggiunti variavano dalla capacità di sorridere debolmente a replicare gli stessi movimenti ed in alcuni casi ad usare gli stessi termini per più volte.

Dall’unione di questi punteggi si ottenevano dei risultati che andavano a validare la felicità di una coppia e a valutarne lo stato di sincronia e simbiosi. In sintesi possiamo dire che tutti questi episodi di risonanza positiva hanno avuto come fine quello di garantire un’ unione interpersonale che nonostante il passare del tempo è alla base di una coppia felice ed una relazione appagante.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Intelligenza artificiale: passo in avanti per le macchine che pensano come il cervello umano

Far “pensare” i computer come se fossero degli esseri umani è uno dei fini ultimi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *