Home / Psicologia / Resilienza, come insegnare ai figli ad essere più forti e sicuri

Resilienza, come insegnare ai figli ad essere più forti e sicuri

Avete mai sentito il termine resilienza?

Vi è mai capitato di ascoltare questa parola in un dibattito anche politico? Sicuramente sarà accaduto, ma forse non tutti sanno bene di cosa si tratta. Cercherò di spiegarlo con questo articolo.

Cos’è la resilienza

La resilienza è la capacità di adattarsi alle situazioni difficili della vita; la capacità di accettare le sfide e le difficoltà e soprattutto di reagire a queste.  Tante volte vi sarà capitato di dover subire un “NO” oppure di dover accettare una scelta non vostra, come può essere un cambiamento.

Ecco, il modo con cui un soggetto si adatta a queste nuove situazioni anche frustanti si chiama Resilienza.

Imparare la resilienza vuol dire essere più felici, anche di fronte a situazioni apparentemente controverse. E’ importante insegnare ai bambini la resilienza per renderli non solo più forti, ma anche adulti meno insoddisfatti.

insegnare ai bambini la resilienza

Ma come si insegna la resilienza?

Vi faccio un esempio: se vostro figlio per capriccio vuole assolutamente un gioco e voi, pur di non sentirlo piangere, lo accontentate, allora state facendo l’esatto contrario che insegnare la resilienza.

Le regole per insegnare la resilienza

Ecco alcuni suggerimenti per insegnare ai bambini ad essere resilienti.

  1. poni tuo figlio dinanzi a situazioni nuove dove può sperimentarsi  mettersi in gioco, come ad esempio arrampicarsi al parco, imparare ad allacciarsi le scarpe…;
  2. abitua tuo figlio a rispettare il proprio turno di attesa con pazienza senza scavalcare gli altri;
  3. insegna a tuo figlio la differenza fra le “cose” (giocattoli, scarpe, vestiti…) che sono oggetti materiali e le cose immateriali (fare beneficienza, aiutare chi ha bisogno…) che rendono davvero felici;
  4. insegna a tuo figlio l’autocontrollo, soprattutto nell’uso di strumenti elettronici che creano dipendenza;
  5. insegna a tuo figlio ad affrontare le difficoltà e gli ostacoli della vita, piuttosto che scappare davanti ad essi. Incoraggialo a provare, senza timore.

Resilienza: equilibrio fra protezione e autonomia

Ovviamente ogni bambino avrà tempi, modi e strumenti propri per affrontare queste situazioni.

L’unica cosa che può fare un genitore per insegnare la resilienza ai propri figli è cercare sempre un equilibrio fra il loro bisogno di protezione e la loro voglia di autonomia.

Vedi Anche

Una nuova psico-patologia, la sindrome da whatsApp: ecco come scoprire se anche tu ne soffri

Non è stata ancora inserite nei manuali di medicina,  ma pare esista già da tempo ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *