Home / Attualità / Sindrome di Cotard – Chi sono le vittime della sindrome dell’uomo morto?
sindrome di Cotard
sindrome di Cotard

Sindrome di Cotard – Chi sono le vittime della sindrome dell’uomo morto?

Chi sono le vittime della sindrome dell’uomo morto?

Gli sfortunati che manifestano la sindrome di Cotard, molto spesso, soffrono di psicosi come la schizofrenia e altre condizioni mentali patologiche, ma può emergere anche in seguito ad alcune malattie neurologiche, ad alcuni traumi molto gravi (si pensi ad un incidente stradale), a neoplasie e/o infezioni cerebrali. La letteratura medica in merito sostiene che le lesioni a carico del lobo parietale sono quelle più associate allo sviluppo di tale patologia. Chi colpisce? Soprattutto le donne. La fascia di età più interessata è quella vicino ai 50 anni, ciò nonostante sono noti svariati casi di soggetti molto più giovani.

Ma cos’è la sindrome di Cotard? La particolare patologia, conosciuta anche con il suggestivo nome di “sindrome dell’uomo morto” o “sindrome del cadavere che cammina” è una rara disfunzione psichiatrica contraddistinta dalla profonda convinzione di esser morti e di aver, pertanto, perduto gli organi interni. Tra le vittime, alcune hanno addirittura dichiarato di sentire il tanfo della propria carne marcescente. Lo squilibrio si manifesta in tre successive fasi crescenti di gravità: dapprima si palesa un grave disturbo depressivo, accompagnato da svariati eventi psicotici, successivamente il soggetto inizia a negare di esser vivo, dichiarando di aver perduto i propri organi e il sangue, infine, la condizione diventa cronica.

Nell’ultimo stadio le “complesse” allucinazioni impediscono completamente all’individuo colpito di dare un senso alla realtà che lo circonda. In alcuni casi più estremi, le persone affette da tale patologia credono che anche i loro cari siano morti.

About Francesco Russo

Mi chiamo Francesco Russo, nato a Benevento e residente a Roccabascerana (AV). Amo viaggiare, il trekking, healthy food e la cucina casareccia, strimpello il basso elettrico e nel weekend sono in pista come Marshall. Ho conseguito la Laurea Triennale in Ing. Civile e Ambientale. Ho iniziato ad interessarmi al mondo del Web Marketing e per trasformare questa passione in lavoro ho conseguito presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli il Master in e-Commerce Management. Mi occupo dello sviluppo di e-Commerce, Siti vetrina, Social e Blog, secondo le necessità dei clienti, cerco di interpretare al meglio quella che oggi chiamiamo SEO. Sono una persona di buona volontà, ma non uno specialista Francesco

Vedi Anche

comunicazione assertiva

Comunicazione assertiva, cosa bisogna sapere!

La comunicazione si sa è un variabile importante nella nostra società e nelle relazioni, la ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *