Home / Attualità / Tre modi per raggiungere la felicità e la gioia in maniera sostenibile

Tre modi per raggiungere la felicità e la gioia in maniera sostenibile

Ogni persona ha diritto ad essere felice, ed è proprio questo il momento di prendere in mano la propria vita e perseguire con semplicità ed efficienza i propri obiettivi. 

La maggior parte delle persone deve rivolgersi alla terapia poiché non si rivela essere soddisfatta dalla propria vita. Ciò può riguardare l’aspetto lavorativo, la fine di un matrimonio oppure situazioni da cui non si riesce a trarre beneficio, poiché ci si sente in trappola o incompresi.

Purtroppo non sempre le cose vanno come previsto e quando si manifestano tali imprevisti o cambi di programma, ecco svanire ogni barlume di felicità.

Come si può definire la felicità?

Essere felici è un’ambizione che tutti hanno almeno una volta nella vita, anche se per ognuno di noi la felicità può assumere diverse sfumature. Molte persone si definiscono felici in quanto ricche, mentre per altre la felicità è qualcosa da legare solamente agli effetti e alle emozioni che si vivono giorno dopo giorno.

Prima o poi la felicità tende a scivolare via e quindi l’ottimismo con cui eravamo soliti vivere va perdendosi in luoghi e persone comuni.

Come raggiungere la felicità?

La chiave per raggiungere la felicità consiste nel fare di tutto per vivere in maniera lieta il futuro.

Non sempre si ha la possibilità di essere felici nell’immediato, ma può anche capitare che non si debba rimandare questa situazione se si vuole godere dei privilegi che ne derivano.

Proprio come abbiamo detto prima, dare una definizione univoca di felicità è impossibile, in quanto ognuno di noi ha le proprie aspirazioni.

Molti descrivono questo sentimento come assenza di tristezza e problematiche.

Tre chiavi per essere felici in maniera sana

Ecco quindi tre consigli che puoi seguire per cercare di raggiungere la felicità e la gioia in ogni momento della tua vita. La prima cosa da fare è incentrata sul ruolo della gratitudine, un sentimento che ti permetterà di apprezzare ciò che hai quando lo ricevi.

Non si tratta di un dono innato poiché anche la gratitudine va coltivata ma, a lungo andare, trarrai vantaggio da questo progetto, poiché apprezzare ciò che ricevi ti permetterà di guardare con occhi diversi le cose che, invece, non hanno nessun valore.

In secondo luogo ricordati di essere sempre altruista, in quanto chi dedica parte del suo tempo agli altri riesce ad avere un concetto più pieno di felicità. A questo proposito potrai accorgerti di trovare più beneficio nel ricevere che nel dare.

In ultimo ti consigliamo di dedicare parte delle tue energie ad una forza spirituale in grado di infonderti forza, coraggio e sicurezza, anche in periodi di estremo dolore.

Anche se non è piacevole da dire infatti, solamente quando si sta soffrendo si capisce quando invece si è spensierati e senza problemi. Il buddismo è sicuramente la religione che riesce a esprimere al meglio il concetto di felicità.

Secondo questa pratica infatti, l’unico modo per essere felici con gli altri, consiste nell’esserlo prima con se stessi, lavorando sulla propria forza interiore e sulla volontà di gestire al meglio ciò che la vita può regalarci.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Come leggere il movimento e la posizione dei piedi

La comunicazione non verbale è un importante insieme di indizi rilevatori dello stato d’animo proprio ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.