Home / Psicologia / Amare troppo o amare male? Ecco perché soffriamo per amore
perché si soffre per amore?

Amare troppo o amare male? Ecco perché soffriamo per amore

Amare è la cosa più naturale al mondo, quella che tutto sanno fare meglio, perché nasce spontaneamente dentro noi, eppure “amare troppo” ci porta anche a soffrire tanto. Come mai? Perché si soffre per amore?

Amare nella giusta maniera, come si fa?

Partiamo col dire che nessuno ci insegna come si fa ad amare e pertanto, andare incontro ad un fallimento è molto facile. Da piccoli ci insegnano a camminare, a parlare, ad andare in bicicletta, a vestirci….ma vi ricordate se qualcuno vi ha insegnato ad amare nella maniera giusta?

Probabilmente no!

L’amore è mosso da emozioni e sentimenti, e questi per l’essere umano restano un grande mistero. Nessuno di noi può sapere a priori, se il rapporto che sta vivendo sia giusto o sbagliato, se durerà per tutta la vita o solo per un periodo.

E pertanto, l’amore ad un certo punto del rapporto, può anche finire.

Perché amiamo male?

Il futuro del nostro amore affonda le radice nel passato; a seconda se la relazione genitore-bambino sia stata più o meno soddisfacente, il nostro bisogno di amore potrà essere in vista di un progetto di vita oppure come un’eterna illusione.

Quando due persone si incontrano, ci vogliono circa 4 minuti per stabilire se l’altra persona ci piace; da lì in poi è tutto un linguaggio del corpo e di gestualità a parlare per noi; insomma l’innamoramento ha una base scientifica.

I motivi per cui si soffre per amore

Ma allora perché si soffre per amore? Ecco i principali  motivi per cui soffriamo:

  1. perché in amore non c’è logica, ma l’esatto contrario; capita spesso che chi ha più bisogno di amore finisce in storie con poca probabilità di riuscita;
  2. in alcuni casi l’amore finisce a causa della distanza o perché uno dei due non ha voglia di impegnarsi in un rapporto troppo complesso;
  3. spesso si soffre quando non si ha una vera e propria spiegazione che giustifichi la fine della relazione e allora in un certo senso non ci si riesce a fare una ragione del fatto e si resta attaccati ad una falsa speranza;
  4. si soffre per la fine di una storia quando il tuo lui/lei ti ha lasciato per un altro/altra e allora la delusione e la rabbia si trasformano in una vera e propria sofferenza.

Vedi Anche

Stimolare la neurogenesi: 4 consigli utili

Il tessuto nervoso, a differenza di altri tessuti biologici che fanno parte del nostro organismo, non ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *