Home / Attualità / Anuptafobia: la paura di rimanere single. Cause, sintomi e come combatterla?

Anuptafobia: la paura di rimanere single. Cause, sintomi e come combatterla?

L’anuptafobia è una patologia che prevede la paura eccessiva di rimanere soli, di non trovare un partner e non avere una famiglia o comunque un compagno di vita. In genere questa patologia colpisce principalmente le donne dai 30 anni in su, in quanto sono messe maggiormente sotto pressione dalla società. Infatti, viene considerato molto più complesso accettare socialmente una donna sola rispetto ad un uomo solo. Questa è una questione sociale che porta di conseguenza delle problematiche come l’anuptafobia.

Quando si presenta l’anuptafobia?

Di solito l’anuptafobia si presenta quando una persona, di solito di sesso femminile, ha una bassa autostima, aspetti di dipendenza affettiva e una gelosia eccessiva. I soggetti che soffrono di questa patologia molto spesso vedono il mondo in single e non, e si considerano delle fallite se non hanno una persona vicina. Vedono la relazione con l’altro l’unico modo per vivere in modo ottimale all’interno della società. Le persone che soffrono di anuptafobia si inanellano in una relazione e poi in un’altra, pur di non rimanere da sole.

La relazione con l’altro sesso all’interno del proprio progetto di vita è necessaria. Per questo motivo, si rischia di diventare persone ossessivi e compulsivi, si va dal controllo continuo dei social network, si vive in continua ruminazione mentale, e infine quando ci si ritrova da soli si diventa depressi. Mentre nel momento in cui vivono un rapporto con una persona diventano compulsivi e affetti da dipendenza affettiva, accettando tutto pur di non rimanere soli. 

Chi è anuptafobico cerca di avere un supporto da parte di amiche e amici, cerca di controllare il partner e quando è single il suo unico obbiettivo di vita è la ricerca di un nuovo compagno/a, oppure perseguitano l’ex, vivendo con l’ansia di sentirsi rifiutati. Ma come riuscire a superare l’anutafobia? 

Come superare la paura di rimanere single?

Come si può superare la paura di rimanere soli o single? Sicuramente questa patologia può essere superata se ci si affida a dei professionisti, come ad esempio uno psicoterapeuta o uno psicologo. Questo è l’unico modo per riuscire ad affrontare i problemi che ci si trova dinanzi e sopratutto la paura di rimanere soli. Solo con un percorso terapeutico è possibile riconoscere il problema, parlarne con qualcuno è il primo passo per riuscire a porre rimedio a questo stile di vita che può diventare distruttivo per sé stessi e per gli altri. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Come lo stress influisce negativamente sulla memoria

Lo stress può influire negativamente sulla memoria? Secondo gli esperti nel campo della memoria, si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *