Home / Attualità / Ipnoterapia consapevole: una nuova linea per chi soffre di stress eccessivo

Ipnoterapia consapevole: una nuova linea per chi soffre di stress eccessivo

I ricercatori americani della Baylor University hanno studiato un nuovo intervento nel campo della terapia psicologica che prende il nome di “ipnoterapia consapevole”. Questa nuova tecnica permette di combinare la ipnoterapia e la mindfulness. Entrambe si rivelano al quanto utili per le persone che soffrono di eccessivo stress e non riescono a controllarlo. I risultati positivi che sono stati ottenuti dalla Baylor University sono stati pubblicati successivamente sul Giornale internazionale di medicina clinica e ipnosi sperimentale. 

Mindfulness e Ipnoterapia: insieme contro lo stress

La mindfulness è una pratica meditativa e un processo psicologico che permette di migliorare la propria concentrazione, di mantenere salda la propria attenzione, e di eliminare le esperienze negative e che sulle quali solitamente si crea un atteggiamento al quanto giudicante. Uno stato che dopo diverso esercizio nel campo della mindfulness è possibile ottenere per scacciare anche lo stress in eccesso. 

Secondo quanto spiegato da Gary Elkins, il direttore della ricerca che è stata condotta nel laboratorio della Baylor, la combinazione tra mindfulness e ipnoterapia in una sessione singola, rappresenta un tipo d’intervento per le persone che sono eccessivamente stressate e che sembra portare dei risultati uguali se non migliori rispetto ai trattamenti che esistono al momento.

I risultati del test della Baylor University

In un contesto a lungo termine, inoltre, risulterebbe un intervento più semplice d’attuare, questa potrebbe essere un’opzione ideale per il trattamento sia dell’ansia sia dello stress. I ricercatori per ottenere questi risultati hanno effettuato degli esperimenti su quarantadue persone che presentano dei livelli di stress eccessivo. Metà d’essi prendono parte a delle sessioni settimanali individuali di un’ora combinando mindfulness e ipnosi. Alla fine di tutte le sperimentazioni, il gruppo che pratica quest’intervento, rispetto a un gruppo di controlla mostra un aumento della consapevolezza parallelamente a una riduzione elevata dei propri livelli di stress. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Come lo stress influisce negativamente sulla memoria

Lo stress può influire negativamente sulla memoria? Secondo gli esperti nel campo della memoria, si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *