Home / Benessere e Salute / Apatia cosa fare quando se ne è affetti
apatia

Apatia cosa fare quando se ne è affetti

L’apatia è la cosiddetta voglia di non far niente, purtroppo oggi affligge molte più persone rispetto al passato e molte di queste tendono  a soffrire anche di depressione o stati ansiosi, anche se queste due patologie non vanno confuse con l’apatia. Approfondiamo di più cos’è l’apatia e cosa fare quando se ne è affetti.

Apatia cos’è e sintomi

Il termine apatia deriva dal termine greco a-pathos ovvero assenza di passione. Come dice quindi il termine stesso significa la mancanza di emozioni, desideri, interessi, sentimenti e passioni nella propria vita.

I sintomi caratteristici dell’apatia sono la mancanza di voglia di fare, la persona è priva di interesse verso le attività di ogni tempo compreso il proprio lavoro. Non ha hobby e non progetta il suo futuro, l’entusiasmo gli manca per ogni cosa della sua vita e vive in un perenne stato di disinteresse verso tutto e tutti, in un vero e proprio senso di vuoto.

L’apatia non va confusa con la pigrizia, che è spesso collegata al carattere della persona stesso. Chi soffre di apatia vive invece in uno stato profondo di sofferenza psicologica.

Apatia i 3 tipi

Gli esperti hanno anche suddiviso l’apatia in 3 tipi così come seguono:

  • apatia che nasce dopo una delusione: si manifesta quindi solitamente quando le aspettative della persona si sono verificate errate e la stessa ha provato un grande senso di rabbia e di sconforto che porta la il soggetto a provare assenza di motivazioni;
  • apatia di tipo imitativo: si presenta quando la persona affetta ha vissuto da sempre in un contesto familiare dove gli stessi erano privi di entusiasmo e hanno così trasmesso questa modalità di vivere anche a chi li circonda, il quale col tempo ha quindi comportamenti apatici;
  • apatia connessa a depressione: il soggetto si trova in uno stato emotivo di forte abbattimento. La persona è quasi del tutto priva di energia, vive in uno stato di repressione e con blocchi emotivi intensi compresa una costante autosvalutazione.

Cosa fare per combattere l’apatia

Nel caso vi accorgiate di soffrire di apatia è difficile uscirne da soli se non siete determinati ma potete farcela iniziando ad imporvi dei piccoli obiettivi giornalieri e portandoli a termine senza rimandare anche se lo fate contro voglia. Ricominciate poi a prendere in mano un vostro interesse, quello che vi fa ricordare a quando veramente eravate carichi di energia e cominciate nuovamente a riprenderlo in mano giorno dopo giorno a piccoli passi.
Appoggiatevi anche ad amici e parenti che sono creativi e che escono spesso, uscite con loro e fate attività con loro vedrete che giorno dopo giorno con questi stimoli comincerete a combattere l’apatia e vi sentirete sempre un pò meglio.

Non sottovalutate anche la possibilità di rivolgervi ad  uno specialista che vi possa supportare in questo percorso contro l’apatia.

 

 

About Silvia

Mi chiamo Silvia Terracciano, sono nata a Milano ed adottiva del Piemonte. Copywriter e Blogger. Nel 2008 ho conseguito il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continuo a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. (per Contatti : sylviaterracciano[@]gmail.com )

Vedi Anche

Arriva l’inverno: ecco come illuminare il tuo viso in due step

Passata l’estate ed il bel colorito, con l’arrivo dell’inverno, il nostro viso tende ad diventare ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *