Home / Attualità / Come i social network influenzano la nostra concezione di bellezza individuale

Come i social network influenzano la nostra concezione di bellezza individuale

I social network si basano sui “like”, le condivisioni, i commenti e apprezzamenti o meno a un post, ad una fotografia, a quello che si pubblica sul proprio profilo. Una foto che riceve molti “mi piace”, che viene condivisa che è molto apprezzata da diverse persone, permette di essere popolari sui social e di sentirsi di conseguenza più felici, inclusi e belli. 

Infatti, più una foto riceve dei like, maggiori sono le possibilità di sentirsi bene con il proprio corpo, con sé stessi e con l’aspetto generale. Instagram, Facebook, Snapchat, Twitter e tutti i social network si basano principalmente sull’immagine e su contenuti che spesso sono incentrate sulle nostre abitudini e bellezza.

Come i social cambiano la percezione di bellezza?

Dato che i social network offrono delle immagini, contenuti e foto e una condivisione basata anche sullo scambio di like, le persone che ricevono molti “mi piace” sanno di essere apprezzati dal popolo online, mentre chi non ha delle manifestazioni che possano dimostrargli che quella parte di sé piace o meno, tendono a soffrire di questa mancanza.

Secondo uno studio effettuato su 220 studentesse, con un’età compresa tra i diciotto e i ventidue anni, che hanno dovuto scegliere tra varie foto che riportavano secondo loro la magrezza ideale delle ragazze d’oggi. Durante la visualizzazione delle immagini sono state viste dalle ragazze hanno visto come a un basso numero di like la loro reazione era negativa e gli attribuivano un’importanza inferiore. Mentre alle foto che avevano un maggior numero di like le reazioni erano positive e avevano una maggiore considerazione di bellezza nelle relative fotografie.

I risultati hanno dimostrato dunque, come i Social Network prevedono l’esposizione e le immagini di magrezza idonea che porti a un’insoddisfazione per il suo aspetto rispetto ad un’immagine di una forma fisica specifica che dipende più dal numero di like che dal livello specifico di magrezza o reale bellezza della modella ritratta. 

Concludendo, l’esame ha dimostrato come i social media: Instagram, Facebook, Twitter ecc…in particolare vengono utilizzati per accrescere la propria autostima mediante “mi piace”, foto, consensi. Quindi i social network specialmente nei giovani tendono a stigmatizzare e modificare il concetto di bellezza che si ha di sé stessi. 

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Cosa sono le Leggi di Murphy

Un miglior stile di vita può invertire il declino cognitivo

I risultati di un nuovo studio stanno suggerendo che alcuni cambiamenti dello stile di vita ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *