Home / Psicologia / Comunicazione non verbale: le 4 parti di cui si compone

Comunicazione non verbale: le 4 parti di cui si compone

La principale forma di comunicazione che conosciamo e siamo consapevoli di utilizzare è la comunicazione verbale, usare le parole per dire agli altri che cosa vogliamo.

In realtà, noi comunichiamo per la maggior parte (e spesso senza rendercene conto) in modo non verbale, ossia non usando le parole ma altri comportamenti che abbiamo: ma come si compone la comunicazione non verbale, precisamente, e quali sono gli aspetti che mettiamo in pratica ogni giorno, praticamente sempre?

Le scienze della comunicazione dividono la comunicazione non verbale in quattro parti.

1. Il sistema paralinguistico

E’ tutto ciò che riguarda il parlare, tranne le parole stesse.

Si compone a sua volta dal tono della voce, dalla frequenza, dal ritmo e dal silenzio che mettiamo nelle nostre parole: tutte queste cose possono essere comprese anche, per esempio, da chi non capisce la nostra lingua, con cui riusciamo a comunicare comunque anche indipendentemente dalle parole.
PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

Dipendenza da cibo: 5 sintomi per diagnosticarla

Non è la dipendenza più diffusa, né la più grave, ma esiste, e per qualcuno ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *