Home / Psicologia / Dati personali: 4 modi in cui gli altri possono usarli a tua insaputa

Dati personali: 4 modi in cui gli altri possono usarli a tua insaputa

In questi ultimi mesi e anni, si pone molto l’attenzione sui dati personali delle persone, con particolare riferimento ai social network, cioè aziende che utilizzano proprio i nostri dati per scopi per lo più pubblicitari.

Tutti noi condividiamo dati personali sui social, dalle foto di famiglia a quello che facciamo ogni giorno, passando per le nostre idee. A volte lo facciamo con leggerezza, troppa leggerezza, e questo potrebbe portare a conseguenze che non consideriamo. Cerchiamo di capire quali possono essere queste conseguenze.

1. La conoscenza della nostra vita

Le altre persone ci possono conoscere meglio di quanto pensiamo se mettono insieme molti dei nostri dati personali. Possono arrivare a conoscere la nostra vita, ma anche le nostre abitudini, e queste informazioni potrebbero essere usate da malintenzionati.

Pensiamo solo a che cosa potrebbe significare mettere le foto della nostra nuova casa su un social: daremmo ad un eventuale ladro una visione perfetta di tutte le stanze!
PAGINA SEGUENTE ->

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

cos-e-l-autolesionismo

Cos’è l’autolesionismo?

Cos’è l’autolesionismo? Hai mai sentito parlare di autolesionismo? No? Vediamo insieme cos’è. Si parla di ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *