Home / Psicologia / Come dire di no: 5 modi per farlo e quali sono i migliori

Come dire di no: 5 modi per farlo e quali sono i migliori

Nella vita, tutti possiamo trovarci a dire di no ad una proposta, di qualsiasi tipo, che ci viene fatta. Sappiamo tutti che ci sono modi diversi di dissentire, e che alcuni sono migliori, altri decisamente peggiori.

Il saggista Paul Graham ha provato, alcuni anni fa, a metterli insieme creando una piramide di modi migliori e peggiori per dire di no a qualcosa: vediamo quali sono e quali è meglio utilizzare e quali, invece, sono da evitare.

1. Rifiutare esplicitamente

Sarà un metodo diretto, ma è il migliore che abbiamo a disposizione. Se una cosa non ci va bene, diciamo di no, e possiamo farlo anche senza argomentazioni.

Se l’altro non è d’accordo con il nostro dissenso, almeno non ci saranno dubbi sul fatto che è un no, e questo ha le migliori conseguenze.
PAGINA SEGUENTE ->
 

About Valerio Guiggi

Mi chiamo Valerio Guiggi, redattore da diversi anni, soprattutto per passione e mi occupo di diverse tematiche. "A quanto possiamo discernere, l’unico scopo dell’esistenza umana è di accendere una luce nell’oscurità del mero essere. (Carl Gustav Jung)"  (per contatti valerioguiggi[@]gmail.com)

Vedi Anche

ipersessualità

Cos’è l’ipersessualità?

Cos’è l’ipersessualità? No, non è quello che stai pensando! Cos’è? Allora, la dipendenza dal sesso, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *