Home / Attualità / Disturbi d’ansia nei bambini e durante il periodo adolescenziale: da cosa sono causati

Disturbi d’ansia nei bambini e durante il periodo adolescenziale: da cosa sono causati

I bambini possono soffrire di ansia e di disturbi ad essa correlata sia durante il periodo pre-adolescenziale sia durante l’adolescenza. I disturbi di ansia si possono manifestare in modo differente e spesso questi sono causati o dagli eccessivi impegni scolastici sia da quelli che assimilano da parte dei loro genitori. Ma vediamo nel dettaglio quali sono i disturbi d’ansia nell’età evolutiva e durante l’infanzia.

Disturbi d’ansia durante l’età evolutiva e l’infanzia

Nei bambini e anche negli adolescenti i disturbi d’ansia si manifestano principalmente con delle preoccupazioni che sovvengono all’improvviso e dovute alla propria cerchia sociale o familiare. L’ansia, infatti, non è una cosa che agisce negativamente solo sugli adulti. Ma anche i bambini possono sviluppare un disturbo d’ansia e di conseguenza vivere preoccupazioni e paure dovute alle loro esperienze.

I disturbi d’ansia rappresentano una patologia psichiatrica molto comune durante l’età evolutiva, secondo alcune ricerche si stima come un terzo degli adolescenti soddisfa dei criteri che lo portano a soffrire d’ansia fino ai 18 anni. Molte ricerche dimostrano anche come questi disturbi in età adolescenziale o quando si è bambini, se non superati possano portare in età adulta all’uso di sostanze psicoattive e disturbi di tipo depressivo. Soffrire di disturbi d’ansia porta poi a problematiche come: l’agorafobia, l’ansia sociale, i disturbi di panico.

Quali sono le cause dei disturbi d’ansia

Tra le principali cause dei disturbi d’ansia troviamo: i fattori genetici, i fattori ambientali (ad esempio lo stile educativo dei genitori), il temperamento dei bambini, la genetica. Secondo degli studi recenti, nella maggior parte dei casi d’ansia nei bambini tra i 4 e i 9 anni, è proprio la genetica a spiegare la presenza di un disturbo d’ansia nei bambini. Nel periodo adolescenziale invece, questo disturbo potrebbe essere legato ad un’eccessiva aspettativa da parte dei genitori, da problemi con la propria cerchia sociale, da problemi economici familiari, dalla mancata realizzazione di un obbiettivo. In ogni caso, i disturbi d’ansia nel periodo infantile e adolescenziale possono essere differenti a seconda del caso, infatti in molti lo stato di tensione si manifesta quando si va alla ricerca del perfezionismo oppure si hanno problemi in aree importanti della propria vita.

Come curare i disturbi d’ansia nei bambini e adolescenti

Se si nota che il proprio bambino o che l’adolescente soffre di problemi d’ansia specifici, allora è necessario rivolgersi ad un professionista. Questo disturbo che può portare a concause come cefalea, nausea, depressione, problemi sociali, problemi a parlare in pubblico, difficoltà nello studio, dev’essere curato da parte di psicoterapeuti o psicologi infantili.

About Silvia Faenza

Ciao sono Silvia Faenza, mi sono Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali all'Università del Salento, nel 2014. Dal 2015 mi occupo della gestione dei contenuti per aziende e agenzie editoriali online, principalmente in qualità di ghostwriter, copywriter e web editor.

Vedi Anche

Fobia sociale: cos’è, come si manifesta e quali i sintomi

L’ansia o fobia sociale è un disturbo che si presenta ogni qual volta ci si ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *