Home / Psicologia / Effetto Devil: 5 casi in cui vediamo le cose più negative di come sono

Effetto Devil: 5 casi in cui vediamo le cose più negative di come sono

L’effetto Devil, o effetto Diavolo in italiano, è un particolare meccanismo psicologico che induce a pensare qualcosa di negativo di una persona quando non abbiamo sufficienti basi per valutare quella persona. È il contrario, o se vogliamo è una parte, dell’effetto Alone, l’effetto per cui giudichiamo positiva una persona di cui non sappiamo nulla.

L’esempio più lampante dell’effetto Devil riguarda le persone che “non hanno una bella faccia”: quando non le conosciamo, giudichiamo il loro volto e, se non ci piace, tendiamo ad evitare, o ad avvicinarsi con diffidenza, a quella persona. Ma in quali situazioni di manifesta l’effetto Devil? È possibile evitarlo?

1. La pubblicità

Uno degli ambiti in cui più frequentemente funziona l’effetto Devil è la pubblicità, che ogni giorno propone soluzioni alternative, benefiche e naturali a qualcosa di tradizionale e neutrale, come i medicinali.

Se siamo indotti a pensare che un medicinale, come il cortisone, non sia proprio il massimo per curarci, inizieremo a pensare che tutti i farmaci sono dannosi.

PAGINA SEGUENTE ->

Vedi Anche

So-tutto-io: come affrontarlo correttamente in 5 passaggi

Non è raro, negli ambienti sia di lavoro che personali, di trovare le cosiddette persone ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *